Commenta

Telefono smarrito
dalla parrucchiera?
Non proprio…

padano-centro-ev

CASALMAGGIORE – Il 26 giugno scorso i Carabinieri erano intervenuti al Centro Commerciale Padano di Casalmaggiore per risolvere il caso di un “telefonino presumibilmente smarrito” da una cliente all’interno di un negozio di parrucchiera. Ora la titolare dell’esercizio desidera specificare esattamente come si svolsero i fatti affidando i chiarimenti ad un ufficio legale. La titolare in sostanza trovandosi di fronte ad una cliente di origini straniere, piuttosto esigente, le aveva proposto di tornare un’altra volta per poter eseguire al meglio il servizio, disponibile addirittura a non farle pagare la prestazione che l’aveva lasciata insoddisfatta. La donna dopo essere uscita è rientrata poco dopo per chiedere del suo cellulare e a quel punto tutti i presenti si sono dati da fare per cercare ovunque facendo attenzione ad eventuali trilli seguenti alla composizione del numero fornito dalla stessa cliente. Siccome i dubbi e i sospetti non accennavano a sciogliersi la stessa titolare del negozio ha deciso di chiamare i Carabinieri per chiarire la questione. Il giorno successivo componendo ancora il numero la proprietaria ha risposto alla chiamata evidentemente avendo ritrovato l’apparecchio. Tutte queste precisazioni sono necessarie, come chiedono gli avvocati della parrucchiera, per ristabilire la verità dei fatti accaduti. Anche perché la titolare del negozio da oltre vent’anni svolge una professione apprezzata e stimata da una clientela molto estesa che ha sempre riscontrato in lei non solo doti di grande capacità professionale ma anche caratteristiche di estrema onestà e umanità.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti