Commenta

Pace, musica e diritti:
pronta la nona
festa di Rive Gauche

rive-gauche-barili-lupoli-roseghini-ev

Nella foto, Barili, Lupoli e Roseghini

CASALMAGGIORE – Si aprirà giovedì 28 agosto la nona edizione della festa del circolo casalese Rive Gauche. “Quattro giorni di pace, musica e diritti”: questo lo slogan della rassegna che si terrà in zona Lido Po, con proposte collaudate a cominciare dal ‘Local Rock Contest’ della prima serata, con gruppi di Casalmaggiore, Sabbioneta e Viadana ad alternarsi sul palco. Prima della musica, nell’area dibattiti è in programma l’incontro ‘Cos’è oggi la scuola pubblica’, con ospite Andrea Sciotti, insegnante e responsabile regionale scuola Prc. Con lui, prevista la presenza di esponenti del mondo sindacale. “Faremo il punto della situazione ad un anno dal primo incontro tenutosi proprio nel corso della festa di Rive Gauche – spiega Giancarlo Roseghini, che farà da moderatore -. Esamineremo i provvedimenti ministeriali cercando di ragionare con gli stessi operatori della scuola pubblica, che costituiranno la nostra platea”. La serata di venerdì 29 invece propone gnocco fritto (con i ‘compagni’ di Roccabianca) e alle ore 20 dibattito. Saverio Tommasi presenterà il proprio libro ‘Gesù era ricco – Contro Comunione e Liberazione’, “un’inchiesta condotta dallo stesso scrittore nel corso di due anni in cui ha girato nei vari luoghi e meeting di Cl, raccogliendo testimonianze e contraddizioni”, anticipa Lorenzo Lupoli che coordinerà il dibattito. A seguire, dalle ore 22 musica live coi leggendari The Gang, combat rock band marchigiana che torna a grande richiesta a Casalmaggiore e che ha in cantiere un nuovo album da produrre con forze proprie e col contributo dei fan.

Sabato 30 sul palco saliranno i Khorakhanè, gruppo rivelazione al Festival di Sanremo del 2007 e vincitore di diversi premi. Stessa sera, stesso palco per una reunion speciale: a vent’anni dall’ultima esibizione, tornano a suonare insieme i Ding Dong the Witch, con Andrea Vaghi (voce), Pierluigi Pasotto (chitarra), Raphael Castoldi (basso), Massimiliano Pasotto (batteria). Domenica 30 agosto l’appuntamento conclusivo si aprirà col dibattito sul tema ‘La mafia a Cremona’, col giornalista Claudio Meneghetti e il docente Stefano Prandini, co-autori del libro ‘Mafie all’ombra del Torrazzo’. Ospite, l’assessore alla Trasparenza e alla Vivibilità Sociale del comune di Cremona Rosita Viola. L’evento è organizzato in collaborazione con Arcibassa. Alle ore 21,30 si alzeranno i decibel con Emily Collettivo Musicale, gruppo parmense che chiuderà la festa di Rive Gauche. Tutte le serate saranno, al solito, ad ingresso libero. Sempre attivo il servizio cucina, bar, birreria: “Utilizzeremo stoviglie compostabili e lo faremo senza rincarare i prezzi dei piatti”, spiega Gloria Barili, tra le organizzatrici di una quattro giorni che vede il coinvolgimento di Arcibassa, Arcigay, Anpi, Emergency, Associazione di Amicizia Italia-Cuba, Federazione dei Comunisti Anarchici.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Tags, ,
Commenti