Commenta

Un nuovo superiore
per la Fontana:
padre Andrea Cassinelli

cassinelli-fontana_ev

Nella foto padre Andrea Cassinelli e l’ingresso del Santuario

CASALMAGGIORE – Il Santuario della Madonna della Fontana ha un nuovo superiore. Si chiama Padre Andrea Cassinelli e proviene dal Santuario Santa Annunciata di Piancogno, in provincia di Brescia.“Quel santuario esteticamente è un po’ più bello di questo” ha confidato senza naturalmente avere l’intenzione di deprezzare la solennità e la suggestione del nuovo ambiente che si ritroverà a gestire.

Di origini bergamasche (è nato a Romano di Lombardia) il nuovo frate ha ricevuto l’onere e l’onore di dirigere il Santuario della Madonna della Fontana dopo i tre anni di padre Bruno Signori, che rimane comunque come padre confessore e rettore della chiesa. Un incarico di straordinaria importanza e impegno che padre Andrea ha ricevuto a soli 39 anni (un record se rapportato al ruolo: nessuno ha infatti assunto questo incarico così giovane, almeno a Casalmaggiore). Un’età giovanile svelata peraltro anche dalla fluente barba marrone in contrapposizione a quella color bambagia dei confratelli e che dimostra evidentemente la fiducia e la considerazione degli organismi ecclesiastici superiori nei suoi riguardi.

Padre Andrea ha esordito martedì mattina in Santuario, officiando la sua prima messa alle ore 8,30 davanti a una ventina di persone che subito hanno apprezzato la sua chiara e potente voce, il suo dinamismo e il carattere simpatico. Soprattutto quando padre Andrea ha chiesto ai fedeli di portar pazienza, interrompendo brevemente la funzione per andare a recuperare il calice dimenticato in sagrestia. In previsione per il Santuario casalese anche altri due nuovi arrivi, padre Gabriele Sacchini, originario di Torre dè Picenardi, e padre Francesco Pesenti, anche per sostituire il casalese padre Claudio Bobbio destinato a Sestri Levante.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti