Commenta

Trasporto pubblico,
aumentano i disagi:
si alza la protesta

protesta-apam-ev

Nella foto, la situazione sugli autobus Apam

RIVAROLO MANTOVANO – Peggiora la situazione dei trasporti tra Mantova e la zona di Spineda, Cividale e Rivarolo Mantovano. A fronte di un aumento delle tariffe che si è andato via via aggravando negli ultimi anni, il servizio offerto dall’Apam – secondo le segnalazioni degli utenti – avrebbe sempre più problemi. L’azienda dei trasporti mantovana già due anni fa aveva abolito (il mercoledì e il venerdì) la corsa delle ore 13,30 per la tratta sopraindicata, motivando la decisione con il fatto che vari studenti delle scuole di città terminavano le lezioni alle ore 14. Altri studenti, però, in numero consistente, provenienti da Spineda, Cividale e Rivarolo Mantovano, che terminavano le lezioni alle ore 13 erano costretti (per non tornare a casa a orari impossibili) a salire sulla corriera delle 13,30, che fermava solo a Gazzuolo, raggiungendo poi le proprie abitazioni con mezzi di fortuna.

Quest’anno la situazione si è aggravata, perché la decisione è stata estesa anche al lunedì. Succede però che ben pochi studenti il lunedì terminano alle 14, per cui la corriera per Gazzuolo delle 13,30 è letteralmente presa d’assalto da un numero eccessivo di studenti, con gravi rischi per la sicurezza e con i forti disagi che si possono immaginare per chi comunque paga l’abbonamento. Gli studenti di questi comuni si chiedono come sia possibile che non esista un minimo di programmazione tra le scuole e l’Apam per evitare simili disagi. Ricordano anche che le scuole della città di Mantova non sono formate solo da studenti dell’hinterland, ma anche da studenti della provincia, che non devono essere dimenticati solo perché abitano lontano dal capoluogo.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti