Commenta

Calcio Oglio Po,
si scende in campo
e si parte alle 14.30

calcio_ev

Ottavo turno dei campionati di calcio che coinvolgono le formazioni del comprensorio Oglio Po e prima grande novità, importante per gli appassionati: dopo il cambio dell’ora, i tornei iniziano non più alle 15.30 ma alle 14.30. Meno tempo per restare a tavola, ma più per discutere e analizzare i risultati già in serata.

Cominciando come di consueto dai gironi emiliani, nel quadrante A la Casalese gioca il terzo scontro diretto di fila: dopo avere vinto contro il Madregolo e pareggiato contro la Sarmatese, i biancocelesti di Mantovani sono ospiti dei piacentini del Rottofreno, che li appaiano in classifica ma hanno un serio problema difensivo. Si pensi che hanno subito 24 gol in 7 gare (ovviamente peggior difesa del torneo): non approfittarne sarebbe un delitto. Nel gruppo C, sempre in Emilia, il Viadana vive invece un periodo positivo che intende confermare in casa del Fabbrico, squadra che da un paio di anni cerca il salto di categoria senza fortuna. Il Fabbrico ha incassato solo 4 gol (seconda miglior difesa), mentre il team di Boni è in serie positiva da tre turni (due vittorie e un pareggio) e ha scavalcato proprio i reggiani. Per restare in zona playoff serve una prestazione maiuscola su un campo che porta bene e che infatti è stato espugnato due volte l’anno scorso tra Coppa e Campionato.

In Lombardia, nel girone di Prima G il Psg prova finalmente a riprendersi il “Ceretti”: squadra da trasferta, sin qui, l’undici di Maglia ospita l’insidioso Ghedi, neopromosso ma già al quarto posto con un cammino contrassegnato da partite chiuse (7 gol fatti, 5 subiti). Anche il Psg non si sbottona troppo, ecco allora che l’episodio può risultare decisivo per dare credito ai successi esterni in casa di Bassa Bresciana e Pro Desenzano, contrastati da inattesi scivoloni interni.

Scendiamo in Seconda categoria: l’ottavo turno del gruppo I offre al Gussola l’occasione per staccarsi ulteriormente dalla zona calda, mentre pone Rivarolo e Martelli dinnanzi a scontri diretti in piena regola, che potrebbero sciogliere o intricare ulteriormente il groviglio a ridosso della zona playoff. Per rendere l’idea, se il Gussola vince in casa della Baldesio ultima, può sperare addirittura nel quinto posto già stasera, dato che le concorrenti per un posto al sole si sfidano tra loro. Il Rivarolo (9 punti) ospita ad esempio la Sported (10), la Martelli (11) va in casa dell’Olmese (8), che come l’anno scorso è partita piano, ma sembra destinata, con la rosa che si ritrova, a recitare un ruolo importante.

In Seconda mantovana, invece, nel girone N scocca l’ora del riscatto per Pomponesco e Polisportiva Futura, entrambe reduci da due ko consecutivi a testa. Più facile sulla carta l’impegno dei blues, che vanno a Marmirolo in casa della Robur, insidiosa ma sicuramente inferiore rispetto alla squadra di Ciccone, anche perché “abituata” a subire molti gol (14, peggior difesa del girone); per la Futura, invece, il derby contro la Don Bosco di Marcaria può valere il ritorno nella zona alta della classifica, in quello che risulta essere uno spareggio per continuare a sognare in grande (anche se la stagione è ancora agli albori).

Penultima in classifica con soli 3 punti (e sei ko di fila), nel girone di Terza A mantovana la Cannetese prova a scuotersi sul campo dell’Olimpia 05, squadra retrocessa a maggio e che ha rivoluzionato puntando forte sui giovani ma riuscendo per ora a percorrere un buon cammino: la squadra è infatti quinta a 6 punti dalla capolista Cavrianponti. Gara difficile, insomma, ma per un team che guarda quasi tutti dal basso, quale partita non è tosta?

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti