Commenta

Task force per la Fiera
contro chi vende o
compra merce contraffatta

badioni-bongiovanni-regina-ev

Nella foto, la conferenza in sala consiliare

CASALMAGGIORE – Agenti in divisa e in borghese della Guardia di Finanza, della Polizia locale e provinciale e uomini dell’Arma presidieranno il centro cittadino e la stazione ferroviaria nel prossimo week end di fiera patronale maggiorina “onde evitare l’invasione organizzata di persone che vendono merce contraffatta, come verificatosi lo scorso anno”. Così il sindaco Filippo Bongiovanni, nel presentare un’operazione già annunciata ed ora organizzata che prevede il coordinamento delle varie forze dell’ordine impegnate a Casalmaggiore da sabato primo novembre, giorno d’inaugurazione della Fiera di San Carlo. Un’iniziativa sostenuta da Confcommercio Cremona e dalla Pro Loco, che prevede innanzitutto l’esposizione da parte degli esercenti di un volantino (stampato da Ascom) riportante le scritte in rosso “Attenzione”, “Ne vale la pena?” riferito all’acquisto di prodotti da venditori abusivi. Il primo cittadino, affiancato dal segretario generale Ascom Cremona Paolo Regina e dal referente territoriale e vicepresidente Ascom Andrea Badioni, fa leva soprattutto su chi alimenta “un mercato criminale”: “Chi acquista merce contraffatta – sottolinea Bongiovanni – compie un illecito ed è punito con una sanzione fino a 7000 euro. Comprare un falso significa anche esporsi a rischi di salute, oltre a danneggiare l’economia del paese”. E di salvaguardia del commercio locale ha parlato Badioni: “Vale davvero la pena snaturare il territorio spendendo soldi che vanno a finanziare la criminalità organizzata? Valorizzare i nostri prodotti significa acquistare le nostre eccellenze”. Dal presidente Regina il “grazie all’amministrazione comunale che con un atto di coraggio ha unito le forze di polizia per presidiare un momento comunque di festa. Contrastare l’abusivismo e la contraffazione è il modo migliore per sostenere le imprese del territorio”.

Tre le pattuglie messe a disposizione dalla Guardia di Finanza, che si uniranno agli agenti della Polizia locale e provinciale, oltre ai Carabinieri di Casalmaggiore. Uomini in divisa ma anche in borghese che graviteranno tra le vie del centro e la stazione ferroviaria: “Ogni treno che arriverà in città verrà controllato”, avverte Bongiovanni. “I venditori abusivi, che l’anno scorso toccarono il centinaio di presenze per la Fiera di San Carlo, sono solo la punta di un iceberg che alla base ha la criminalità organizzata, Camorra e ‘ndrangheta su tutti. Chi verrà sorpreso comprare merce contraffatta, si vedrà sequestrare i prodotti e comminare una multa come prevede il decreto legge del 2005 numero 35 articolo 1 comma 7. La sanzione parte da 200 euro”.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti