Commenta

Furti sacrileghi,
per pochi euro,
nelle chiese di Bozzolo

chiesa-bozzolo_ev

Nella foto la chiesa di Ss. Trinità di Bozzolo

BOZZOLO – Furto sacrilego in chiesa a Bozzolo. Il gesto di assoluto spregio e disprezzo è avvenuto in pieno giorno dentro la chiesa di Ss. Trinità venerdì mattina. Ad accorgersi di quanto stava avvenendo è stato il parroco don Gianni Maccalli, il quale ha sentito suonare l’allarme nella sua canonica. Ogni cappelletta della chiesa infatti è collegata ad un sistema di rilevazione che scatta quando avviene qualche intrusione.

Quando il parroco è arrivato sul posto però in chiesa non c’era più nessuno ma il sacerdote si è accorto che qualcuno si era avvicinato alla statua della Madonna, rubandole una corona che le era stata messa tra le mani. Non è la prima volta che si registrano purtroppo intrusioni nelle chiese. Ciò che fa specie è che il ladro ha atteso che finissero le confessioni (con la presenza di don Ernesto Marchiò di Cividale) e quando si è trovato solo ha messo in atto il suo gesto irresponsabile che non gli frutterà molti guadagni considerando lo scarso valore di quanto ha rubato.

Niente da fare nemmeno nell’altra chiesa, quella di San Pietro dove la mattina dopo, sabato, qualcuno ha forzato la cassetta delle offerte accanto alla tomba di don Primo Mazzolari. Poche ore prima però dalla stessa cassetta erano stati prelevati i soldi contenuti mandando a monte questo misero secondo colpo.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti