Commenta

Gli orti sinergici
prendono piede anche
a Rivarolo Mantovano

sinergico_ev

Nella foto, gli orti sinergici di Casalmaggiore

RIVAROLO MANTOVANO – Un tocco di innovazione agreste a Cividale, piccola frazione di Rivarolo Mantovano. Tra qualche tempo nello spazio dove un tempo correvano i ragazzi dietro al pallone crescerà un orto sinergico. Una definizione moderna per dire che in quello che era il vecchio campo sportivo si produrrà frutta e verdura in maniera autonoma sftuttando una tecnica che ha già avuto modo di espandersi in altre realtà come ad esempio a Casalmaggiore. Niente parassiti e niente anticrittogamici perché le verdure godranno di un trattamento innovativo. Le radici piantate dentro bancali sopraelevati e avvolte nella paglia potranno riprodursi senza bisogno di concimi chimici anche perché durante la raccolta non verranno strappate dal terreno ma lasciate nelle zolle a rigenerarsi.

Il progetto è stato presentato giovedi sera nel bar dell’oratorio dietro al quale poi l’orto sinergico si svilupperà. Scopo dell’iniziativa è quello di creare un pretesto di aggregazone tra coloro che vorranno aderire all’iniziativa. Giovani, studenti ma anche persone mature che troveranno un diversivo alle loro giornate alternandosi attorno a questo innovativo sistema di coltivazione salutare. Portandosi a casa qualche zucchina, pomodoro o sedano da cucinare tra profumi e aromi deliziosi. Dopo aver raccolto le adesioni le prime coltivazioni partiranno nel mese di gennaio, tempo e terreno permettendo naturalmente.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti