Commenta

Commozione per Elva
Granelli ai funerali
celebrati a Casalbellotto

elva-granelli_ev

Nella foto Elva Granelli

CASALBELLOTTO (CASALMAGGIORE) – Commozione e cordoglio lunedì mattina per l’addio a Elva Granelli, l’anziana deceduta la vigilia di Natale  dopo aver riportato gravi ustioni presso la Casa di Riposo Busi, dov’era ospite. I funerali sono stati celebrati da don Virginio Morselli nella chiesa di Casalbellotto, dove oltre ai congiunti più stretti c’era tanta gente che ha voluto stringersi attorno alla famiglia colpita da questo grande lutto.

Il parroco nell’omelia ha fatto molti riferimenti alla pagina del Vangelo, traendo la convinzione che un istinto potente ci spinge a  credere che la morte di una persona non rappresenta assolutamente la fine: basterebbe per questo ricordare la Resurrezione di Cristo per farsene una convinzione. Dopo il rito funebre la bara ha proseguita verso il suo tragitto per Breda Cisoni, nel cui cimitero la salma è stata sepolta. Per quanto riguarda le cause precise della morte ancora non sono emerse novità. Le indagini sono affidate alla Procura della Repubblica di Parma perché il decesso della 84enne è avvenuto la notte della vigilia di Natale nel reparto Grandi Ustionati dell’Ospedale Maggiore della città emiliana. L’anziana vi era arrivata di notte in ambulanza dopo che il personale del Busi l’aveva trovata fuori dal letto priva di sensi dopo essersi appoggiata coi piedi ad un termosifone che le aveva procurato ustioni terribili.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti