Commenta

Visione cristiana
della sessualità:
se ne parla a Viadana

coppia-ev

Dal sito della Diocesi di Cremona

Nel passato anno pastorale in particolare e comunque in maniera continuata la diocesi di Cremona, a diversi livelli, continua a sostenere e a promuovere la riflessione e l’impegno sui temi della famiglia e della sessualità in prospettiva cristiana. Lo sforzo operato per approfondire le tematiche legate all’ideologia del gender e all’omosessualità, con un convegno che aveva avuto altissima partecipazione e un forte impatto, e il recente percorso per educatori degli adolescenti vorrebbero ora trovare uno sbocco significativo nella ripresa delle basi della visione cristiana della sessualità in prospettiva educativa.

I due incontri che si terranno a Caravaggio (Consultorio), Cremona (Centro Pastorale diocesano) e Viadana (Oratorio Castello) i prossimi 9 e 16 gennaio alle ore 20.45 sono rivolti allora a tutti i membri della comunità cristiana: le tematiche affrontate riguardano non solo chi svolge un compito educativo o di responsabilità, ma ogni singolo fedele.
Anche per il loro impatto culturale e per l’acceso dibattito che in sedi molto diverse viene costantemente riproposto, i temi in gioco meritano di essere approfonditi da tutti i cristiani, chiamati anche a saper argomentare la bellezza della visione cristiana della sessualità e della differenza tra maschile e femminile spesso svuotata di senso.
Il Centro Pastorale, che si avvale della collaborazione dei Consultori Familiari di ispirazione cristiana presenti in diocesi (Caravaggio, Cremona, Viadana), intende offrire quattro interventi, divisi nelle due serate, in cui un biblista presenta in maniera sistentica la visione biblica della sessualità; uno psicologo tratta di alcuni nodi psicologici di particolare interesse; un teologo morale aiuta a focalizzare le scelte pastorali della Chiesa in merito alle questioni in esame mentre un educatore dei consultori si incarica di toccare alcuni risvolti prettamente pedagogici.

La proposta si integra inoltre con il percorso promosso da CIF, Azione Cattolica, Coop. Iride, FOCr e Consultori familiari diocesani su “Educare alla differenza nella differenza”, in programma al Centro Pastorale per il prossimo febbraio, destinato ad educatori professionali. L’impegno di riflessione e approfondimento troveranno infine un loro compimento ideale nella Festa della Famiglia, che è in progettazione per il prossimo maggio a Cremona in Cattedrale e in piazza del Comune.

VENERDì 9 GENNAIO – ORE 20.45
Aspetto antropologico a partire dalla visione biblica:
“maschio e femmina li creò”
Viadana (oratorio Castello): don Elio Culpo
Aspetto psicologico, “irriducibili all’uno”
Viadana (oratorio Castello): dott.sa Leda Bastoni, psicologa

VENERDì 16 GENNAIO – ORE 20.45
Aspetto morale e pastorale: “la Chiesa e la sessualità”
Viadana (oratorio Castello): don Cesare Nisoli
Aspetto pedagogico:
“educare al valore della differenza maschile/femminile“
Viadana (oratorio Castello): dott.sa Leda Bastoni, psicologa

© Riproduzione riservata
Commenti