Commenta

Canale Fossola,
c’è l’ok per la partenza
dei lavori di consolidamento

navarolo-ev

CASALMAGGIORE/SAN MATTEO DELLE CHIAVICHE – Verrà presentato nel dettaglio a Casalmaggiore, presso la sede del Consorzio di Bonifica del Navarolo, venerdì mattina alle ore 11.45 il progetto dei lavori, che fa seguito al protocollo d’intesa stipulato dallo stesso Consorzio nella figura del presidente Guglielmo Belletti, dalla Provincia di Mantova con il presidente Alessandro Pastacci e dal sub commissario prefettizio di Viadana Luciano Annunziata.

L’oggetto del progetto in procinto di partire è il consolidamento e la rinaturazione della sponda arginale del Canale Fossola a San Matteo delle Chiaviche (Viadana), afferente al fiume Oglio, per rafforzare la matrice ambientale e le caratteristiche strutturale che compongono l’ecosistema della stessa sponda fluviale. Già in data 4 giugno 2012 venne stipulato un primo protocollo d’intesa tra Navarolo, Provincia di Mantova, Parco Oglio Sud, comuni di Commessaggio e Viadana per creare un corridoio ecologico primario del fiume Oglio, incrementando le aree a siepi e filari, conservando le zone umide e contrastando la presenza di specie alloctone a favore di quelle autoctone. Un progetto sottoposto al bando Cariplo, che però non ebbe fortuna. Ma è proprio una parte di tale progetto a essere tornato d’attualità lo scorso 19 agosto, per quanto concerne il tratto di via Fossola che, nel mentre (sono passati due anni e mezzo), aveva subito un cedimento significativo su una delle sue sponde.

In questo senso i lavori sono stati programmati, come si legge nel protocollo, per una durata di 2-3 mesi e partiranno con l’inizio della prossima settimana: da qui l’interessamento anche di Provincia di Mantova e comune di Viadana, dato che il tratto del Canale Fossola che è stato ripristinato scorre accanto a una strada (via Fossola, appunto), per la quale verrà istituito, facilitando lo svolgersi dei lavori, un senso unico alternato. Come la Provincia ricorda, il passaggio è molto delicato, trattandosi di una via che, assieme a via Terzone, costituisce una alternativa viaria alla provinciale 57, chiusa per diverse settimane al traffico. Un progetto, peraltro, importante anche dal punto di vista economico: il Consorzio di Bonifica ha investito 12mila euro, la Provincia di Mantova 28mila, il comune di Viadana 25mila, per un totale di 65mila euro. Ogni altro dettaglio verrà illustrato venerdì mattina in conferenza stampa.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti