Commenta

Il rally torna
al Circuito di
San Martino del Lago

rally-ev

SAN MARTINO DEL LAGO – In scena nel week end la prima spettacolare edizione del Rally Circuito San Martino del Lago. I dirigenti dell’autodromo cremonese per la seconda volta (già era successo nel 2013 con la disputa sul tracciato di una prova speciale del Rally Circuito di Cremona nel 2013), riaprno i battenti al popolo dei rally dando vita all’evento ideato da Maurizio Verini. “Con l’autodromo cremonese ho trovato una partnership fondamentale per la buona riuscita dell’impresa. Il management del circuito è gente di sport e amante delle competizioni a quattro ruote, daremo vita ad un indubbio evento dal grande appeal”. Il Rally Circuito San Martino del Lago è la prima delle tre tappe della Rally Circuit Series. L’iniziativa firmata Prosevent, Rally Circuit Series è una serie resa interessante dall’allettante montepremi finale, messo in palio tra i concorrenti alle tre prove a calendario: Rally Circuito San Martino del Lago; Imola Rally Circuit, in programma il 14 e 15 marzo e Città di Pavia Rally Circuit previsto il 18 e 19 aprile 2015.

Richiamati anche dall’esclusivo “campionato”, sono infatti diversi i rallysti che hanno inviato domanda di partecipazione alla competizione. Alla sede di Autoconsult, la società mantovana che affianca Maurizio Verini nell’organizzazione tecnica del Rally Circuito San Martino del Lago, sono giunte le prime iscrizioni. Nell’elenco figurano nomi di rilevanza nazionale, piloti esperti come Franco Uzzeni: l’immarcescibile campione novarese che scenderà in pista con la fantastica Subaru Impreza WRC, una potente vettura con la quale il piemontese corre da alcuni anni conquistando numerose affermazioni e si candida per la vittoria assoluta della gara sul tracciato cremonese.

In pista a San Martino del Lago vi sarà il bresciano “Ciccio” Dionisio, che si presenterà al volante di una Subaru Impreza Diesel (N3) della GL Autosport di Timoline. Protagonista negli anni Novanta nei rally di campionato italiano, dal alcuni anni Dionisio è impegnato sulle piste di tutta Europa nelle gare per vetture Gran Turismo ed “una-tantum” si regala qualche puntata rallistica: “Ogni tanto trovo ancora il modo di divertirmi con le auto da rally, in questo caso la possibilità mi è concessa dall’appassionatissimo Gianluigi Pellizzari che mi mette a disposizione la vettura”.

Anche i torinesi Enrico e Maurizio Tortone sono pronti a dar battaglia, il primo a bordo di una potente Peugeot 206 WRC, il secondo con la sempre competitiva Mitsubishi Lancer EVO VI. Scenderà in pista per puntare all’alloro lo svizzero Lorenzo Della Casa, che si presenta con una poderosa Ford Focus WRC. A render loro ardua la scalata verso l’alloro saranno Serafino Tolfo con la Peugeot 207 S2000, Roberto Rayneri, iscritto con la Ford Fiesta R5, anche Davide Riccio con la Grande Punto Abarth Super 2000 ed il veloce Ivan Cominelli con la Renault Clio Super 1600. Altra Grande Punto Abarth S 2000 è scelta da Michele Garcia per correre sul tracciato cremonese.

Tra le due ruote motrici spiccano anche i nomi di Andrea Tonella con la Citroen DS3 R3t e quelli dei tre sedicenni in gara: il comasco Gianluca Luchi, al volante della Citroen DS3 R2B; con le Peugeot 208 R2B saranno in gara il varesino Riccardo Pederzani e Guglielmo Ferrecchi.
Il giovanissimo ligure, figlio dell’ex campione europeo Maurizio, anch’egli con una trazione anteriore francese di Classe R2B fa l’esordio assoluto nei rally. Il sedicenne di Millesimo sarà navigato dall’esperto Fulvio Florean: “E’ un bell’impegno e responsabilità portar a battesimo in corsa il figlio di un grande campione come Maurizio” ed ancora afferma il navigatore savonese: “Cercherò di trasmettergli quanto ho imparato negli anni che ho corso al fianco del papà”

Nella sfida tra le vetture auto storiche, sono iscritti ottimi interpreti delle vetture che un tempo dominavano la scena rallistica, piloti capaci di ottenere rilievi cronometrici di grande rilevanza assoluta quali sono Silvano Pasetto con la Porsche 911 RS e Marco Manenti su Volkswagen Golf GTI

Lo start del Rally Circuito San Martino del Lago è previsto alle ore 18 di sabato 31, arrivo alle 13.51 del giorno seguente, domenica 1 febbraio, ed articolato su otto prove speciali dallo sviluppo pari a 56,58 chilometri cronometrati da classifica, disegnate sulla pista del circuito auto e su quella della adiacente pista karting per un totale di 58,06 chilometri del tracciato gara complessivo.

Il programma della prima edizione della gara cremonese, prevede la chiusura delle iscrizioni per il 23 gennaio; sabato 31 le verifiche sportive e tecniche sono fissate per le ore 9, alle 10 andrà in scena lo shake down – test delle vetture in configurazione gara – mentre la manifestazione entrerà nel vivo alle 14 con le ricognizioni del tracciato di gara da parte dei piloti iscritti; la competizione inizierà con la partenza della prima vettura alle ore 18, dal paddock del circuito, l’arrivo della prima sezione della competizione sarà venticinque minuti dopo alle 18.25, al termine delle prime prove speciali; dalle ore 9 del giorno seguente, domenica 1 febbraio, i concorrenti prenderanno nuovamente il via per la seconda fase della manifestazione, durante la quale i concorrenti si sfideranno sugli asfalti delle restanti sei prove speciali, compresa la quinta e più lunga frazione cronometrata il cui sviluppo raggiunge i 13,80 chilometri; l’arrivo e le premiazioni sono previsti alle ore 13.35.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti