Commenta

Mezzi all’opera
per liberare il centro
da ghiaccio e neve

leoni-neve-piazza-ev

Nella foto, il vicesindaco Leoni e i lavori in piazza

CASALMAGGIORE – Grandi lavori per l’intero pomeriggio di sabato per sgomberare la neve dalla piazza di Casalmaggiore. Siccome le iniziative non vanno mai bene a tutti e le polemiche piovono più dei fiocchi caduti, diversi si sono chiesti perché l’iniziativa avesse coinvolto il listone prima delle strade ai cui lati si erigevano bianche montagne di neve. La risposta l’ha data il sindaco Filippo Bongiovanni in persona, presente assieme al vice con delega ai Lavori Pubblici Giovanni Leoni ad osservare le operazioni in corso. “Se si lasciasse tutto intatto ancora un giorno, oltre a rovinare la pavimentazione si formerebbe uno strato di ghiaccio che renderebbe inagibile la piazza per mesi non per giorni”: così il primo cittadino. I camion carichi di neve hanno fatto la spola con la zona lido Po per scaricare sulla terra ferma (non nel fiume) i comuni raccolti che una volta appoggiati sul pianale di un automezzo vengono ritenuti un rifiuro speciale.

L’assessore Leoni, a proposito delle polemiche circa il ritardo da parte dei mezzi dell’ente Provincia di Cremona che hanno determinato la chiusura del ponte sul Po creando disagi indescrivibili alla gente che doveva recarsi in territorio emiliano, così si è espresso: “Ho proprio voglia di togliermi un sassolino dalla scarpa a proposito di chi ha sempre caldeggiato la soppressione delle Province. Adesso raccogliamo i frutti”: ha sottolineato l’assessore che ha ricoperto analogo ruolo proprio in Provincia prima di diventare vice sindaco a Casalmaggiore. Aggiungendo comunque che la grossa emergenza era nella parte nord del territorio cremonese e per questo i mezzi erano stati inviati prima verso Soresina e il cremasco, arrivando nel casalasco con il ritardo di cui tutti poi si somo lamentati. La pulizia della piazza verso sera è stata poi sospesa privilegiando strade come ad esempio via Cavour, come caldeggiato dalla popolazione.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti