Commenta

Pomì di corsa
verso Montichiari: è già
caccia al biglietto

gennari-pomi-palaradi-ev

Nella foto Alessia Gennari attacca il muro di Conegliano (foto Sessa)

CASALMAGGIORE – Si è chiusa sabato una regular season da sogno per la Pomì Casalmaggiore che grazie al successo al quinto set sul campo della Liu Jo Modena ha centrato in extremis il secondo posto della classifica, una posizione di privilegio che le dà diritto a due eventuali belle su tre nei prossimi play-off scudetto e alza l’asticella anche in campo europeo assicurandole, dopo la Challenge, pure l’approdo alla Coppa Cev.

Quarantasei punti frutto di 16 vittorie, due in più delle emiliane appaiate grazie all’exploit del Pala Panini, 6 sconfitte, 53 set vinti e 31 persi, sono un bilancio parziale di una stagione che ovviamente in casa rosa si auspica possa riservare altre soddisfazioni. Accanto a questi numeri un andamento costante che ha sempre visto le rosa riscattarsi dopo una sconfitta e mai incappare in serie negative (solo contro Busto Arsizio in Coppa Italia, tra andata e ritorno, la Pomì ha subito due ko consecutivi), una qualità e un’organizzazione di gioco ed un’immagine di squadra basate secondo il Mazzanti pensiero sul collettivo e la forza del gruppo. Due le classifiche nelle quali la squadra ha prevalso, quella dei muri 234 in totale che per un nulla non hanno premiato la vincitrice della classifica individuale della scorsa stagione, Jovana Stevanovic, preceduta di un solo muro da Raffaella Calloni, e quella del maggior numero di ace con un totale di 110 punti realizzati dai nove metri cui hanno offerto un contributo fondamentale la capitana Valentina Tirozzi, prima nella classifica individuale di specialità con 33 punti e Marika Bianchini con 26 battute vincenti.

Insomma tanti i riscontri positivi per una squadra che ha avuto l’arco del week-end per gustarsi la soddisfazione della cavalcata trionfale prima di tornare con umiltà a lavorare in vista dei play-off. La parola d’ordine ora è resettare, la post season è da sempre un campionato a parte, si riparte da zero e l’esperienza insegna che ognuna delle partecipanti può arrivare al traguardo come successo proprio nella passata stagione quando Busto, da sesta classificata, arrivò a contendere lo scudetto a Piacenza. Affrontare Montichiari non sarà facile, nonostante i precedenti della regular season (doppio 3 a 0 a favore delle casalasche) abbiano fatto pensare ad una netta superiorità della formazione di Davide Mazzanti. Quest’ultimo è stato il primo ad esortare le proprie ragazze ad azzerare i precedenti con le bresciane e a ripartire di slancio. Lunedì 6 nel primo atto della sfida con la squadra dell’ex Olivotto le giocatrici in maglia rosa dovranno trovare nuovi stimoli e rinnovate energie fisiche e mentali ed appaiono pronte a farlo.

Nel mentre è partita martedì e sta già viaggiando a gonfie vele la prevendita online dei biglietti per gara uno dei quarti di finale dei play-off scudetto tra Pomì Casalmaggiore e Metalleghe Sanitars Montichiari in programma lunedì 6 aprile alle 19,00 al Pala Radi di Cremona. Oltre che con la biglietteria automatizzata alla quale è possibile accedere dal sito della società www.volleyballcasalmaggiore.it sono stati tanti i tifosi che già hanno sfruttato tale possibilità, riservata ai possessori di abbonamento per la regular season (che per i per i play off non ha più validità) recandosi di persona ad acquistare il proprio tagliando presso la sede della VBC alla Palestra Baslenga.

La prevendita proseguirà anche mercoledì sempre presso il palazzetto casalese dalle 17 alle 19 e questa volta sarà aperta a tutti. Giovedì sarà invece la volta della città di Cremona con la biglietteria del Pala Radi aperta dalle 13 alle 15. Ovviamente sarà possibile dotarsi di biglietto per assistere alla gara anche lunedì 6 aprile, giorno del match, a partire dalle ore 17,00. La società rosa ha previsto un’interessante promozione riservata alle squadre giovanili Fipav e Csi. Per le società che ne faranno richiesta tramite invio di una mail all’indirizzo info@volleycasalmaggiore.it sarà possibile assicurare l’ingresso gratuito in gradinata per tutte le proprie atlete under 12 e per tre loro accompagnatori. Alle atlete d’età compresa tra i 13 e 17 anni sempre seguite da tre accompagnatori sarà invece riservato l’ingresso alla modica cifra di 3 euro. Nella richiesta di accredito va indicato il numero delle atlete (divise tra under ed over 12), il numero di accompagnatori ed eventualmente la prenotazione dei biglietti per genitori.

Questi i costi dei biglietti distinti per settore:

Tribuna Vip oro: 30,00 euro con diritto di accesso all’area hospitality (file 2 e 3 della tribuna blu pari e dispari)

Tribuna numerata: 15,00 euro – ridotto 10,00 euro (comprende i settori giallo, marrone, bianco, tribuna Pomì e curva numerata)

Gradinata libera: 10,00 euro – ridotto 7,00 euro (comprende i settori gradinata e curva gradinata)

Omaggio: riservato agli under 12 (per loro non è previsto posto riservato in tribuna numerata) – ridotto: fascia 13-17 anni

La tribuna blu pari e dispari sarà interamente riservata a sponsor ed autorità.

Mauro Vigna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti