Commenta

Rotatoria Penny,
ecco il nuovo progetto
dell’ingegner Poli

penny-rotatoria-poli-ev

Nella foto, il progetto della nuova rotatoria e l’ingegnere Fabio Poli

CASALMAGGIORE – Il vice sindaco Vanni Leoni lo aveva presentato con grande sorpresa di tutti i presenti nell’ultimo Consiglio comunale. E’ il progetto della rotatoria ex Lidl, che da tempo gli amministratori casalesi vorrebbero portare a termine per eliminare l’ultimo semaforo sull’Asolana. A mostrarcelo nel suo studio di via Formis è l’ingegner Fabio Poli, colui che lo ha redatto su incarico dell’Immobiliare Lombarda del gussolese Carlo Somenzi, proprietaria dell’area che oggi ospita il Penny e di quella limitrofa dell’ex concessionaria Renault. Due aree che sono necessarie per la realizzazione, e che se ne avvantaggerebbero. Proprio per questo il vice sindaco di Casalmaggiore Leoni ha informato che i consiglieri che sta trattando affinché alle spese, oltre al Comune, possano partecipare i proprietari oltre che i titolari del Penny, che si sono detti disponibili. Non solo, ma propria l’Immobiliare ha incaricato l’ingegner Poli del progetto facendosene carico, a dimostrare la volontà di perseguirlo.

Innanzitutto, chiediamo all’ingegner Fabio Poli, nel vecchio progetto c’era il problema della rotonda “disassata” rispetto alla strada, che precludeva il via libera dalla Provincia, che su questo ha detto si. “Il mio progetto – esordisce l’autore – si basa su un rilievo topografico preciso, che non era mai stato fatto prima, e le cose cambiano radicalmente. Si è scoperto infatti che la rotonda ci sta. Ho ottenuto i raggi di curvatura necessari, in pratica la rotonda ha le stesse dimensioni di quella della Conad, anzi ha un diametro di circa un metro superiore. Il diametro complessivo è di 42 metri, e anche qui è previsto un spazio sormontabile (contrassegnato nel progetto in arancione, ndr) come per la rotonda Conad”. “La proprietà – fa un passo indietro Poli – mi ha detto che è interesse di tutti realizzare una rotonda, e mi ha dato l’incarico anche per la mia esperienza: tra le altre, ho fatto il progetto della rotonda Sereni e ne sto seguendo un altro a Cavriana”.

Nel progetto emergono alcune novità interessanti, in particolare l’esistenza di un quarto soggetto: si tratta del proprietario dell’area situata tra il Penny e l’ex concessionaria Renault: proprio quell’area nel progetto è destinata a diventare una strada che servirà da sfogo per il quartiere e che si immetterà direttamente sulla rotonda: la nuova entrata nel parcheggio Penny avverrà direttamente dalla rotonda, l’uscita proprio sulla nuova strada; l’odierno ingresso verrà cancellato. L’area da utilizzare sarà soprattutto quella del parcheggio ex Coop, di proprietà comunale. «In tutto il parcheggio Penny, con gli spazi ridisegnati, perderà non più di 2-3 posti parcheggio, e anche il parcheggio ex Renault sarà interessato in modo limitato. Un altro risultato importante è il mantenimento della pista ciclabile (in giallo nel progetto, ndr). L’unico problema è che per chi arriva da via Foscolo sarà necessario svoltare a destra: chi deve dirigersi verso la grande rotonda per Parma dovrà fare inversione alla rotonda Conad, per evitare una manovra pericolosa». Via Pascoli resterà chiusa, senza accesso all’Asolana. La realizzazione della rotonda comporterà una spesa stimata in 260mila euro. Tutte le parti interessate sono disposte ad investire, perché tutte ne trarranno beneficio; la partita che si apre è sulla suddivisione della spesa, ma l’impressione è che alla fine la rotonda si farà.

Vanni Raineri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti