Commenta

Sabbioneta, convegno
in memoria
di Umberto Maffezzoli

teatro-antica-ev

Nella foto, il Teatro all’Antica di Sabbioneta

SABBIONETA – A dieci anni dalla scomparsa di Umberto Maffezzoli, avvenuta il 26 gennaio 2005, l’Associazione Pro Loco di Sabbioneta, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, ha ritenuto opportuno onorarne la memoria con un’importante giornata di studi. Il convegno, dal titolo Nonsolosabbioneta, è giunto alla terza edizione e ne è stato mantenuto il titolo proprio perché la sua prima edizione era stata preparata da Umberto. Si terrà nel Teatro all’Antica il prossimo 16 maggio, con inizio alle ore 9.30, e a coordinarlo sarà lo storico Giancarlo Malacarne.

Gli interventi spazieranno fra diverse tematiche, strettamente rinascimentali e gonzaghesche: Roberta Piccinelli tratterà di “Botteghe e patrimoni degli artisti a Mantova nel Cinquecento”, Claudio Fraccari de “La parola in scena”, Irma Pagliari di “Mantova Sabbioneta patrimonio mondiale dell’Unesco”. Giancarlo Malacarne si occuperà di “Follia e stupore del convivio”, Don Ennio Asinari illustrerà invece la sua recente fatica editoriale, “Statuta civilia et poenalia civitatis Sablonetae”, Guido Boroni Grazioli e Alberto Fontanini racconteranno “Il restauro della Madonna delle Grazie di Vigoreto”. Infine Giovanni Sartori rivelerà il frutto delle sue più recenti scoperte documentarie in un intervento dal titolo “”La guardarobba” di Sua Eccellenza: libri, quadri e oggetti vari”, Leandro Ventura ci delizierà con “Vespasiano Gonzaga e i letterati: dediche e testi per il Duca” e la musicologa Paola Besutti chiuderà il convegno parlando di “Musiche e ‘scene régie’ nel Cinquecento”.

Un programma di alto profilo, del tutto in linea con le numerose e importanti ricerche storiche condotte da Umberto Maffezzoli in vita, dettate da profondo amore per Sabbioneta e la sua vicenda storica, e condotte con grande umiltà. Umberto ha infatti rifiutato diverse volte che il suo nome fosse apposto su pubblicazioni da lui stesso licenziate, ha donato il ricavato della vendita della sua guida della città (pubblicata nel 1991) alla Pro Loco, ha organizzato convegni, promosso iniziative culturali, garantito supporto e sostegno a studiosi e bibliofili, collezionisti e appassionati. Le sue ricerche hanno permesso di sfatare luoghi comuni e leggende che da tempo ammantavano di una fosca luce la figura di Vespasiano Gonzaga, favorendo inoltre il recupero di dati filologici circa vicende ed edifici monumentali, in nome della reale importanza e unicità di Sabbioneta e del suo fondatore.

Umberto è stato per anni Presidente del nostro sodalizio e in questa veste ha organizzato e diretto il turismo e le manifestazioni culturali, rendendo la Pro Loco di Sabbioneta un esempio e un punto di riferimento. Riuscì infatti ad intrecciare una rete di accordi istituzionali (con la Regione Lombardia, la CEI, l’ENIT, le Ferrovie dello Stato) tali da dare una grande visibilità, anche internazionale, alla città. Purtroppo non ha potuto portare a compimento alcune delle idee che aveva messo in campo nell’ultimo periodo della sua vita, in particolare il “Centro di documentazione Città di Sabbioneta”.

Tutto questo dimostra quanto sia doveroso perpetuare la memoria della sua opera, e lo stimolo che ha fornito a infinite ricerche, e giustifica gli importanti patrocini di cui il presente convegno può godere: Unpli, Comune di Mantova, Provincia di Mantova, Gal Oglio Po, Centro Culturale “A passo d’uomo”, Comunità Pastorale Maria Madre della Chiesa, Comunità Ebraica di Mantova, Ass. di cultura ebraica Man Tovà, Società Storica Viadanese, Fondazione Cariplo, Distretto Culturale Le Regge dei Gonzaga, Confcommercio. La manifestazione è stata realizzata con il sostegno dell’Ufficio Unesco Mantova e Sabbioneta e di Graepel spa.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti