Commenta

Agoiolo, aggredito
con un tirapugni:
26enne in ospedale

agoiolo-aggressione_ev

Nella foto l’auto dei carabinieri sul posto e la pozza di sangue sul marciapiede

AGOIOLO (CASALMAGGIORE) – La pozza di sangue sul marciapiede, a dire la verità ingrandita dall’utilizzo di acqua ossigenata applicata dal sanitari per le prime medicazioni, è il simbolo di una tarda serata decisamente violenta. Non si conosce il motivo della lite scoppiata tra due uomini extracomunitari (non è stata resa nota la nazionalità) poco dopo le 23.30 di lunedì ad Agoiolo, frazione di Casalmaggiore, lungo la Strada Provinciale Bassa, davanti a uno dei due condomini che sorgono dall’altro lato della strada rispetto all’osteria La Favorita.

Sul posto sono intervenute un’ambulanza e un’auto medica, oltre a una pattuglia dei carabinieri di Casalmaggiore: sanitari e militari sono stati avvertiti proprio dai residenti di uno dei due condomini, spaventati dal trambusto e dalle urla. Stando a un primo rilievo, l’uomo colpito, di 26 anni, avrebbe perso un po’ di sangue dal volto, il che fa pensare agli stessi carabinieri che le percosse siano state portate addirittura con l’ausilio di un tirapugni in ferro. Di sicuro si è trattato di colpi portati con grande forza e furia. Subito dopo la lite l’aggressore è scappato e già in tarda serata i carabinieri si sono messi sulle sue tracce, anche se gli indizi non sono molti, se non una sommaria descrizione giunta dai condomini che hanno assistito, esterrefatti, alla violentissima scena.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti