Commenta

Viadana, il ritorno
di Casper Steyn
E’ lui l’head coach

steyn-rugby-viadana_ev

Nella foto Steyn quando giocava nel Viadana e lo stadio Zaffanella

VIADANA – L’idolo di tantissime bandiere che hanno sventolato sotto il cielo giallonero di Viadana, il sudafricano Casper Steyn, sarà il capo allenatore del prossimo campionato; un talento cristallino che sul campo incantava con magie e carisma da campione, è pronto a mettere a disposizione del club l’abitudine a contesti rugbystici prestigiosi e doti umane indiscutibili. “E’ un tecnico giovane che nel suo percorso ha respirato il rugby di altissimo livello – sottolinea il vice presidente Mario Savi – . Contribuirà certamente ad un salto di qualità visti lo spessore e le doti umane che lo contraddistinguono”.

Casper Steyn succede a Regan Sue, che ha guidato il Rugby Viadana nell’ultima stagione, quella della rinascita, dopo avere rischiato di sparire, mettendo in mostra grandi doti umane ma mancando purtroppo l’approdo ai playoff Scudetto. Sudafricano classe 1973, Steyn lasciò Viadana da giocatore per motivi famigliari a inizio 2005 dopo tre stagioni in campo per Leonero. Nel 2002 fu protagonista, con i suoi piazzati, dello Scudetto, per ora l’unico, conquistato dal Viadana a Rovigo contro Calvisano. Steyn ha indossato anche la maglia dei Bulls, team sudafricano di Pretoria. Da molti è considerato il miglior straniero mai passato da Viadana, almeno prima del progetto Aironi, assieme a Tana Umaga.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti