Commenta

L’ondata di caldo
non si ferma: e il Po
continua a calare

caldo_ev

“Per avere un vero cambio di regime atmosferico (e sollievo dalle temperature elevate) occorrerà attendere il prossimo weekend”. E’ il messaggio che arriva dalle previsioni di Arpa Lombardia. Lunedì ovunque sereno o poco nuvoloso. Nel pomeriggio possibili locali rovesci temporaleschi su Alpi e Prealpi centrorientali e sull’area del Garda, minime in live calo e massime stazionarie. In Pianura minime intorno a 23 °C, massime intorno a 35 °C. Venti deboli dai quadranti occidentali tendenti a disporsi da est in Pianura e da sud sulle aree montane. Tirando le somme, “disagio da calore in lieve aumento”.

Martedì ovunque nuvolosità variabile: sereno o poco nuvoloso nella notte e in serata, annuvolamenti sparsi nelle ore pomeridiane soprattutto sulle aree montane. Nel pomeriggio su Alpi e Prealpi possibili rovesci sparsi e qualche temporale. Temperature minime e massime in leggero aumento. Venti in pianura deboli in prevalenza orientali, in montagna deboli di direzione variabile con locali rinforzi. Disagio da calore “in prevalenza forte”.

Continua il calo del livello del Po, arrivato domenica mattina a 7,4 metri sotto lo zero idrometrico, e continuano le difficoltà nell’irrigazione dei campi. Un allarme già lanciato dal Canale di Bonifica del Navarolo per quanto concerne la zona dell’Oglio e Po e dunque del comprensorio Casalasco-Viadanese, anche se in generale la preoccupazione si estende a tutta la provincia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti