Commenta

Bozzolo, stavolta
la piazza si innamora del
melodramma di Salvini

torchio-salvini_ev

Nella foto un momento della serata

BOZZOLO – Nuovo grande successo sabato sera per le iniziative sostenute dalle principali attività economiche della piazza di Bozzolo per allietare le notti d’estate. Dopo l’enorme consenso ottenuto soltanto una settimana fa dal gruppo musicale che ha reinterpretato le canzoni di Lucio Battisti, l’altra sera la proposta ha riguardato un altro genere musicale, quello del melodramma e delle arie operistiche.

Protagonista un personaggio che di cognome fa Salvini e che ha sollevato le scherzose battute della gente stupita che il sindaco Torchio avesse invitato il leader della Lega. Si trattava invece di Valentino Salvini, grande baritono cremonese che ha incollato il pubblico alle sedie con la sua voce ed un repertorio accattivante composto da celebri arie tra cui “O’ surdato ‘nnamorato” e altre straordinarie esecuzioni. Molto importante l’accompagnamento del giovane trombettista locale Andrea Compagnoni, che ad un certo punto ha suonato il “Silenzio” in omaggio al maresciallo Bosi che proprio nello stesso giorno aveva ricevuto lasciato il comando della locale stazione dei Carabinieri avendo raggiunto l’età della pensione.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti