Commenta

Nuovi parroci, ingressi
a Martignana, Calvatone
e Sabbioneta

vescovo-ev

Dal sito della Diocesi di Cremona

CREMONA – Saranno settimane molto intense per il vescovo Dante Lafranconi quelle di settembre e ottobre. Il presule, infatti, dovrà presiedere diversi ingressi di parroci, recentemente nominati, alcuni dei quali riguardano il casalasco. Si inizierà sabato 5 settembre con l’insediamento di don Fabio Santambrogio (già parroco di Martignana di Po) nella popolosa comunità bergamasca di San Vittore in Calcio resa vacante dopo la morte prematura di don Massimo Morselli. Quindi domenica 6 settembre, alle ore 17, mons. Lafranconi presiederà l’ingresso nella comunità di Santa Lucia in Martignana di Po di don Gino Assensi che nei mesi scorsi ha lasciato l’incaricato di rettore del Santuario di Santa Maria del Fonte presso Caravaggio. Don Assensi succede a don Santambrogio.

Sabato 12 settembre toccherà a don Antonio Bislenghi che inizierà il suo ministero di parroco nella comunità di San Giovanni Battista Decollato in Annicco. Il giovane sacerdote, originario di Tornata, è stato finora vicario di Sant’Imerio in città e succede a don Franco Zangrandi dimissionario per raggiunti limiti d’età. Sabato 19 settembre è stato fissato l’ingresso di don Massimo Sanni nelle comunità di Santa Maria Immacolata in Calvatone, dei Santi Antonio e Ambrogio in Tornata e di San Francesco in Romprezzagno. Don Sanni, finora vicario a Piadena, succede a don Vincenzo Cavalleri divenuto collaboratore a Sabbioneta.

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti