Commenta

Padre Bongiovanni
scrive a Spineda: “Grazie
della vostra generosità”

vittorio-bongiovanni_ev

Nella foto Padre Vittorio Bongiovanni

SPINEDA – Padre Vittorio Bongiovanni è un frate salesiano molto conosciuto nei paraggi. Non solo a Bozzolo, dove è nato e dove vive il fratello, ma anche a Cividale e Spineda dove ha sempre vissuto. Da tanti anni impegnato nelle missioni in Sierra Leone ha rischiato mesi fa di subire il contagio del terribile virus Ebola, dal quale la Divina Provvidenza, come lui ama dire, lo ha preservato per un soffio.

Due giorni fa ha scritto una bellissima lettera al sindaco di Spineda Davide Caleffi, ringraziandolo della generosa offerta, poco più di 400 euro, che la comunità locale aveva raccolto attraverso una semplice festa prenatalizia. “Caro Davide e tutti i Consiglieri comunali, scusate se vi do del “tu”: non è per mancanza di rispetto alla tua autorità come sindaco ma è perché ci vogliamo bene come fratelli. Userò il vostro denaro per assistere i Maestri di scuola elementare. Stiamo facendo molto per sensibilizzare la gente del posto educando i loro figli in quanto, elevando la loro dignità, creiamo un maggior legame al proprio Paese, evitando così che fuggano con i barconi verso l’Europa dove li attendono rischi e pericoli elevatissimi come le cronache raccontano ogni giorno”.

Padre Bongiovanni prosegue la missiva dicendo che cambierà gli euro ricevuti in moneta locale da dare ai maestri per incentivare e incoraggiare la loro non facile professione. Infine il religioso fornisce belle notizie riguardo la regressione di Ebola. “Sono ormai dieci giorni che non si registra alcun caso di malattia in tutta la Sierra Leone e solo due pazienti sono ancora sotto cura”. Padre Vittorio aggiunge che il Presidente del Paese non ha soppresso completamente lo stato di emergenza rimettendo comunque molte misure restrittive, così che i bambini sono tornati a sorridere e a giocare insieme. “Si organizzano nuovamente tornei di calcio e il 31 agosto riapriranno le scuole e allora la vita piano piano ritornerà alla normalità. Carissimi Davide e consiglieri comunali, vi ringrazio ancora e vi dico che la mia gente, cristiani e musulmani insieme, pregheranno per voi. Grazie ancora e un Ciao a tutti”.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti