Commenta

Gal Oglio Po, riunione
fiume: sindaci chiedono
cambio al vertice

torchio_ev

Nella foto, Giuseppe Torchio

SAN GIOVANNI IN CROCE – Non una battaglia ma una vera e propria guerra i cui esiti potrebbero avere drastici effetti. Lunedì sera è andata in scena a San Giovanni in Croce l’atteso incontro tra sindaci del territorio e la dirigenza del Gal Oglio Po Terre d’Acqua, l’ente che in tutti questi anni ha distribuito più di 11 milioni di euro solo per quanto riguarda il periodo 2007/2013. A rischio professionalità e competenza di cui tutto il territorio sinora ha beneficiato. Rivalità politiche o semplicemente antipatie? Screzi personali o reale esigenza di cambiamento? La necessità di modificare la conduzione del Gal Oglio Po, manifestata da più sindaci, potrebbe portare all’affidamento del Gruppo di Azione Locale, ad esempio, ad un’istituzione affermata come l’Università di Bologna.

Molti primi cittadini, tra quelli presenti sino a mezzanotte passata al teatro Cecilia Gallerani di San Giovanni in Croce, non avrebbero però nascosto il desiderio di un’alternanza alla guida del Gal suggerendo quindi la necessità di sostituire l’attuale presidente Giuseppe Torchio. Ogni decisione in merito verrà presa tra alcuni giorni quando una nuova assemblea verrà indetta per risolvere la delicatissima questione.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti