Commenta

Via Rotelli, mamma
investita in retromarcia:
scatta la polemica

via-rotelli_ev

Nella foto di repertorio via Rotelli trafficata

CASALMAGGIORE – Un incidente per fortuna senza conseguenze troppo gravi, che però riporta all’attenzione dell’opinione pubblica la pericolosità di un tratto davvero troppo trafficato, quello di via Rotelli, zona ancora più sensibile per la presenza, nelle ore di punta, di bambini in uscita dalla scuola elementare Marconi e di genitori che vengono a prendere i giovani studenti per portarli a casa.

L’episodio si è verificato attorno alle 12.15 di giovedì e, come detto, la mamma investita, per fortuna soltanto di striscio (ma come vedremo poteva andare decisamente peggio), non ha neppure ritenuto di dover chiamare l’ambulanza, pur lamentando in un secondo momento un forte dolore alla schiena, evidentemente manifestatosi con qualche minuto di ritardo. La donna sarebbe stata investita da una Ford station wagon grigia condotta da un’altra mamma che, in auto appunto, stava rientrando a casa dopo avere aspettato la figlia all’uscita. Il punto però è che la Ford ha percorso tutta via Rotelli, già trafficata e in particolare contraddistinta nelle ore di punta dal fenomeno già denunciato del parcheggio selvaggio, in retromarcia.

L’autista non si sarebbe nemmeno accorta della presenza dell’altra mamma a piedi, la quale è stata avvertita dai clacson suonati da altre madri o nonne con l’auto in sosta in attesa dell’arrivo dei figli. Dopo essere stata avvisata in questo modo la signora a piedi è riuscita a scansarsi, evitando di essere centrata in pieno dall’auto, che ha proseguito la sua corsa senza fermarsi, ma venendo toccata alla schiena in modo abbastanza violento. La donna ha zoppicato per qualche minuto, ma non ha ritenuto necessario chiamare l’ambulanza, salvo poi tornare sul luogo dell’incidente, una volta che il dolore si è manifestato in forma più acuta in un secondo momento, per denunciare l’accaduto anche alla direzione scolastica. Insomma, la viabilità in via Rotelli, strada piccola ma strategica per la sua posizione nei pressi delle scuole elementari, torna a far discutere.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti