Commenta

Liti in famiglia,
due uomini finiscono
all’ospedale Oglio Po

carabinieri-ev

SABBIONETA/VIADANA – Due violente liti famigliari sono scoppiate tra Sabbioneta e Viadana nella serata di giovedì a distanza di circa due ore l’una dall’altra. Sul posto sono intervenuti i carabinieri per calmare le acque e in entrambi i casi vi sono stati feriti condotti poi in ospedale.

Nella prima circostanza, attorno alle 19.30 in via Leon Battista Alberti, sono venuti alle mani madre e figlio nella cucina di casa: in particolare il figlio di 44 anni ha dapprima spintonato a terra la donna di 63 anni che, una volta rialzatasi, avrebbe colpito col mattarello da cucina il “rivale”. Fortunatamente la situazione non è degenerata anche perché l’arrivo dei militari ha calmato le acque: in ospedale è finito, con una ferita alla testa, il 44enne, ricoverato al pronto soccorso dell’ospedale Oglio Po di Vicomoscano in codice verde.

Altra lite famigliare si è invece verificata a Cogozzo, frazione di Viadana, attorno alle 21.30: questa volta in via don Mazzi ad avere la peggio in seguito ad un’aggressione un uomo di 49 anni, finito in ospedale in codice giallo. Non sono note le dinamiche della lite, ma anche in questo caso sono intervenuti i carabinieri di Viadana. Pare che l’uomo non sia rimasto ferito dall’uso di oggetti contundenti o usati come armi improprie, quanto piuttosto dalle percosse ricevute.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti