Commenta

Musica e bilanci:
il 2015 si è chiuso
al Teatro Comunale

estudiantina-bongiovanni_ev

Nella foto il discorso del sindaco e un momento del concerto

CASALMAGGIORE – Voci, ottoni e bilanci di fine anno. Non è mancato il tradizionale discorso del sindaco dentro la Festa degli Auguri organizzata mercoledì sera presso teatro Comunale di Casalmaggiore. Tra un’esecuzione e l’altra di belle composizioni musicali presentate da Chiara Zani con la Società Musicale Estudiantina sul palco, Filippo Bongiovanni è salito sul palcoscenico e dal podio ha esordito sorridendo per dire: “Adesso sono io il direttore d’orchestra di questa Comunità”. Dopo di che lo stesso ha letto le fitte pagine del suo discorso elencando i numerosi progetti realizzati ma anche i molti problemi trovati nel cassetto lasciati dalle precedenti Amministrazioni.

Tra questi lo spauracchio dei 5-7 milioni di euro reclamati dalla rete Gas per i quali un arbitrato, nei prossimi mesi, sarà chiamato a decidere. “Sperando che questo per la nostra città non rappresenti una catastrofe finanziaria” ha spiegato il primo cittadino. Dopo il discorso sono proseguite le musiche dell’Estudiantina, i canti lirici, gli applausi e i sorrisi per continuare a godere dell’atmosfera natalizia. Di seguito riportiamo il passaggi del discorso del primo cittadino casalese divisi per tematiche, visto lo sviluppo molto articolato e per facilitare la lettura da parte dei cittadini interessati.

TASSE – “Finanziariamente è stato un anno positivo per il Comune – ha spiegato il primo cittadino – . Le Casse sono al momento pingui e come sapete a livello tasse abbiamo lasciato invariata la TASI, diminuito l’IMU dal 10 al 9,8 per mille e assimilato all’abitazione principale, con equiparazione di tutti gli effetti fiscali, gli immobili dati in comodato ad un parente di primo grado in linea retta (ascendente o discendente) che ha pagato l’aliquota TASI anziché IMU con un sensibile risparmio per le famiglie. Confermata allo stesso livello l’addizionale IRPEF. Qualche difficoltà è stata registrata nella determinazione delle tariffe sui servizi a domanda individuale perché è stata introdotta nuova modalità di calcolo dell’ISEE ed era difficile prevederne le ricadute: tutto sommato la maggior parte sono restate stabili, alcune hanno subito un lieve aumento, è stata poi eliminata la tassa sull’ombra sulle tende con lieve aumento Cosap nelle vie del centro tranne la piazza. Mentre sulla tariffa rifiuti per la maggior parte delle famiglie è diminuita, qualche aumento si è registrato per le aziende in base alla metratura”.

RIORGANIZZAZIONE – “E’ continuata una sensibile spending review sul personale – ha precisato Bongiovanni – con solo una sostituzione su cinque cessazioni nell’ultimo anno e mezzo e col rinnovo convenzione per il Segretario Comunale con un risparmio sui costi del personale assestato di 110mila euro, sono circa 300 mila euro in due anni. E’ stato firmato con la triplice sindacale anche il Patto Etico concernente lo sviluppo e la diffusione di iniziative per la trasparenza negli appalti e per l’affermazione della legalità nel lavoro. E’ stato introdotto nuovo orario di lavoro, con apertura pomeridiana degli uffici dal lunedì al giovedì, orario rilevatosi molto più funzionale per tutti.  E’ stato riordinato il Centro Servizi al Cittadino, allargato in locali nuovi lo sportello polifunzionale, con più spazio all’anagrafe per le attese, per un miglior servizio per i cittadini. Abbiamo risistemato gli uffici del piano ammezzato con la creazione della sede Ufficio Bandi e Gev, mentre al primo piano dell’ex Pretura abbiamo posizionato l’area tecnica e l’Ufficio tributi è stato riportato in municipio a fianco del Csc”.

PENDENZE – “Sono anche state sistemate pendenze e situazioni pregresse ereditate – ha specificato Bongiovanni – : Padania Acque per circa 25 anni gratis a Casalmaggiore fino al 2015 ha saldato competenze passate con contributo di 40mila euro. E’ scaduto l’appalto calore con CPL e così si va nel mercato elettronico, sperando di aver altri risparmi. E’ stata risolta una situazione giudiziaria con una transazione sul caso Veryflon release dove si è risolto un processo aleatorio, con incasso certo di 175mila euro, risparmio su ulteriori spese legali, investiti nella rotatoria Cogeme. Sono state rinnovate varie polizze assicurative con risparmio. E’ stato firmato un accordo triennale con STA, depurazione, per la determinazione del contributo compensativo per l’esercizio dell’attività di smaltimento di rifiuti speciali non pericolosi portando nelle casse circa 16mila euro annui. Sono state cedute le quote del’Autocamionale della Cisa, non più strategiche, per un incasso di 205mila euro destinato all’ampliamento della scuola di Vicomoscano”.

GIOVANI E TURISMO – Bongiovanni ha voluto illustrare i progetti da lui definiti principali. “Il Progetto la Voce ai Giovani finanziato con 100mila euro, in collaborazione con aziende della zona e Fabbrica Digitale che metterà a disposizione spazi Coworking per promuovere attività imprenditoriale ai giovani fino 35 anni. Il turismo, nell’anno di Expo con il finanziamento di 20mila euro ottenuto per la comunicazione su ExpoBus che nel contempo faceva promozione del nostro territorio in Italia ed Europa attraverso incontri con delegazioni estere, masterclass musicali, presenze in Expo, convegni e Sweet Slow River, progetto di navigazione turistica lungo il Fiume Po. Penso anche al Museo del Bijou, con la partecipazione e il contributo alla mostra itinerante “La Natura dell’Art Nouveau” tenutasi a Milano con esposizione di alcuni pezzi, foto d’epoca, pannelli realizzati ad hoc, cataloghi e video presso la zona didattica del Museo e prestito per mostra a Belgrado”.

SOCIALE – “Per quanto concerne il sociale – ha proseguito il sindaco – abbiamo rifinanziato progetto “La rete” con 40mila euro, di cui 20mila per carrello sociale con introduzione del Buono Spesa per integrare con prodotti freschi quelli normalmente distribuiti, 10mila per diritto allo studio per studenti universitari e delle superiori, e 10mila per diritto alla salute. Sugli alloggi comunali è proseguito il recupero dei crediti (al momento del nostro insediamento ammontavano ad oltre 128mila euro) e la regolarizzazione di vecchie posizioni (mancanza di contratto, ecc). Siamo intervenuti sul servizio di assistenza ad Personam per gli studenti disabili, con copertura economica di quanto dovuto dalla Provincia e al momento non corrisposto per mancanza fondi per sette ragazzi. Abbiamo rinnovato gli ambienti della Casa al Mare con tinteggiatura e sostituzione dell’arredamento al primo piano e del locale tv. A tal proposito abbiamo oganizzato internamente due turni anziani, mentre sono stati un successo il turno minori e quello adolescenti. Abbiamo collaborato con Croce Rossa Italiana per la raccolta generi alimentari, con essa e l’Auser per il trasporto sociale tutto l’anno, con la Casa dell’accoglienza per servizi di accoglienza temporanea, con Amurt per carrello sociale, con Santa Federici attraverso il Concass, con San Vincenzo per il carrello sociale e col Cisvol per il coordinamento. Abbiamo aderito al progetto poi finanziato S-legami dal gioco contro ludopatia. E’ stata firmata una convenzione tra il Comune di Casalmaggiore e l’Associazione di Promozione Sociale Centro Sociale Primavera di Casalmaggiore per il servizio di trasporto persone disabili. Abbiamo distribuito contributi ai Grest, centri di aggregazione giovanile che aiutano famiglie e figli nel periodo estivo. Abbiamo aderito infine al progetto Donare gli organi Aido”.

ATTIVITA’ PRODUTTIVE-COMMERCIO – “Abbiamo costituito l’ufficio bandi sovracomunale con Reindustria, con relativa sede – ha spiegato Bongiovanni – e vantiamo il 100% dei bandi finanziato nel 2015: i contributi introitati su Casalmaggiore ammontato a 1 milione e 44mila euro mentre sul territorio casalasco parliamo di 2milioni e 36mila euro. Ricordo anche gli eventi di Natale organizzati insieme a Pro Loco, Amici di Casalmaggiore, commercianti di Casalmaggiore e Confcommercio con pista di pattinaggio, luminarie, street food e mercatini. E’ stato finanziato con 370mila euro il bando Distretto attrattività su tutto il casalasco che genera 916mila euro di investimenti sul territorio”.

ISTRUZIONE – Per quanto concerne la scuola, Bongiovanni ha ricordato l’esternalizzazione parziale del servizio mensa alla Markas Srl di Bolzano e la novità dell’iscrizione online dei bimbi al servizio, con l’introduzione del sistema prepagato con modalità comode. “Sono 900 utenti e il recupero crediti è continuo con buona copertura delle spese di servizio e la qualità mantenuta. Le tariffe sono le stesse di prima con agevolazioni ed esenzioni e da gennaio partirà il progetto Fondo di Solidarietà della mensa grazie ad Amurt e Associazione Persona Ambiente, con un raddoppio voluto dal Comune. Sono stati organizzati e istituiti il prescuola su tutti i plessi per oltre 150 bambini e il doposcuola sulla primaria Marconi. E’ stato riorganizzato e confermato il servizio Piedibus e Nonni a Bordo. Ricordo poi il progetto musica nella scuola con Estudiantina, mentre continuano i servizi educativi e i laboratori per scolari ai musei cittadini. E’ stata rinnovata per tre anni la convenzione con Carabinieri in congedo per la gestione del campo scuola per educazione stradale, con costruzione di un bagno in loco”.

VIABILITÀ’ E URBANISTICA – Tra i fiori all’occhiello del 2015 la realizzazione del progetto definitivo della rotatoria ex Cogeme, con 100mila euro di contributo Regione su 550mila di intervento. Bongiovanni ha ricordato che “è già avviato il processo di esproprio di piccoli appezzamenti. Inoltre i Velo Ok sono stati confermati e messi in frazione a Quattrocase, e su Via Porzio oltre che sull’Asolana. E’ stata rifatta la piantumazione e con i marciapiede in via Roma dopo il finanziamento del distretto Attrattività di 10mila euro, e sono state rimosse piante che distruggevano strade e muri delle abitazioni: ora, dopo la sistemazione, ripiantumeremo con essenze meno impattanti”. Bongiovanni ha anche ricordato i “nuovi parcometri in centro città, a noleggio con manutenzione ordinaria e straordinaria a carico della società proprietaria. Sulla base delle esperienze e delle criticità vissute nel passato e nella ultima emergenza neve del febbraio 2015, è stato approvato il nuovo Piano Neve e antighiaccio ed è arrivato l’accordo con la Provincia per la gestione delle loro strade. Abbiamo approvato il Piano di Recupero ex Don Bosco: i tempi di esecuzione sono scaduti e le opere di urbanizzazione non sono state realizzate quindi abbiamo recuperato l’introito della fideiussione di 170mila euro, che permetterà di realizzare e completare via Paul Harris, con sbocco in via Petofi. Da evidenziare pure il piano di Lottizzazione Ex zuccherificio: nonostante la scadenza fosse fissata a marzo 2016, abbiamo incontrato la nuova società proprietaria, ottenuto e realizzato a loro carico il completamento degli asfalti e delle urbanizzazioni di via Don Paolo Antonini e Via dello Zuccherificio, opera ferma da anni”.

OPERE PUBBLICHE – Bongiovanni ha ricordato “il finanziamento del progetto di ampliamento della scuola di Vicomoscano da Regione e Governo attraverso mutui BEI per 660mila euro, come detto invece 205mila sono giunti dalla vendita di azioni Autocisa. L’importo di lavori come base d’asta è di 947mila euro. Al Cimitero Monumentale di Casalmaggiore è stata recuperata e resa più decorosa la zona delle tumulazioni in terra dei militari caduti nella Prima Guerra Mondiale, mentre è stata ripristinata la copertura crollata nel settore dei vecchi loculi. Sono stati terminati i 40 loculi, aggiornando il progetto nel cimitero di Casalbellotto e le finiture con lastre di marmo. Per quanto concerne la causa che era in essere per il Parco di via Corsica, che in primo grado aveva visto malamente soccombere il Comune, abbiamo approvato il progetto di risistemazione dell’area feste e l’abbattimento dell’anfiteatro per garantire l’abbellimento e un maggior utilizzo del parco. Con i fondi giunti da Regione Lombardia dalla piena del novembre 2014, sono stati ripristinati l’argine di Santa Maria col Consorzio di Bonifica Navarolo e gli impianti dell’isola del Vallotto di Fossacaprara. Sono stati messi in sicurezza gli edifici scolastici di Vicomoscano e Vicobellignano, dove si è rimosso amianto e sono stati rifatti tetto e pavimentazione interna e CPI in entrambi gli edifici. Non dimentichiamo poi la manutenzione e la gestione quotidiana del patrimonio comunale: nel 2015 sono stati effettuati infatti circa 1.500 interventi”.

CULTURA – “Si è data continuità ad attività che per alcuni potrebbero essere ordinarie, ma che tali non sono su musei, biblioteca e mostre al Bijoux e al Diotti – ha spiegato Bongiovanni – . Val la pena segnalare “Perle tra i monti” con i bijoux di Boemia e “Mille saluti da Casalmaggiore” con cartoline da tutto il mondo sui temi principali della città. La stagione teatrale finalmente ha portato sponsorizzazioni e copertura delle spese al 63%. Ricordiamo anche il cinema d’estate al Diotti e la programmazione anche di una stagione invernale a teatro per il 2016. Ringrazio Ascom, per il dono che abbellisce l’ingresso della Fastassa con la foto dell’interno del teatro. E’ stato ottenuto un contributo di 8mila euro da Regione Lombardia per la riqualificazione dello Spazio Rossari, sala mostre temporanea del Diotti, su un nostro progetto che prevede l’oscuramento delle vetrate, l’aumento della superficie espositiva tramite pareti mobili e il rifacimento degli impianti di illuminazione. Abbiamo risistemato le sale al piano primo del museo adibite a magazzino, archivio, deposito con allocazione del mobilio storico della Farmacia Comunale (legato Marcheselli). Abbiamo partecipato e promosso il progetto “Casalmaggiore e la Grande Guerra”, che – articolato in più date, luoghi e attività – ha rievocato quegli anni terribili che vanno dal 1915 al 1918. A proposito ricordiamo la mostra “Non numeri persone” con cimeli dell’epoca, organizzata dal Gruppo Storico il Torrione con cui è continuata la collaborazione anche sul progetto “Primavera in Museo”. E’ stato dedicato alla Pace il Sacello di Quattrocase, restaurato a cura dei volontari del Gruppo Emergenti. Il comune di Casalmaggiore ha infine partecipato al progetto Via Pasubio, promosso da Valli del Pasubio con l’artista Marco Nereo Rotelli, e il catalogo Prima Pietra contenente un report sull’installazione di 12 pietre con scolpiti versi poetici. A tal proposito è stato proiettato il film documentario di Matteo Raffaeli con Peppe Servillo “La Linea Del Pasubio” presso l’Auditorium Santa Croce.

SPORT – “E’ stato indubbiamente un anno magico per lo sport casalese – ha ricordato Bongiovanni – con la vittoria dello Scudetto del volley femminile di A1 grazie alla Pomì Casalmaggiore e il gran festeggiamento in piazza. Farina è stato recentemente premiato col collare d’oro dal CONI, Desalu si è laureato campione nei 200 metri ai Mondiali Militari. Ma pensando alla nostra Baslenga, qui sono stati organizzati i campionati societari di atletica FISDIR CIP, con rinnovo spogliatoi e bagni al piano terra accessibili a disabili e con la sistemazione delle docce degli spogliatoi al piano superiore e il rifacimento degli impianti idraulici ed elettrici. Non dimentico poi la Festa dello Sport organizzata in collaborazione con la Scuola Media Diotti: qui i ragazzi hanno potuto farsi un’idea di ogni sport presente in loco, grazie alla collaborazione stretta con Panathlon e ai momenti di formazione all’interno della Media. A chiudere il programma anche la bella serata con Nando Sanvito sui valori dello sport. Il comune ha inoltre partecipato a Un Po di Sport, manifestazione parmense, accanto al comune di Mezzani, animando lo spiaggione di Fossacaprara”.

FRAZIONI – Un occhio anche per le frazioni. “E’ stata pienamente risistemata la strada di Casalbellotto per Prati Valle. Abbiamo riasfaltato via Bellini a Vicoboneghisio, consolidato l’incrocio di Motta San Fermo con la Sabbionetana. Abbiamo completato la rotatoria Roncadello-Medesine nella sua totalità compresa l’illuminazione con la torre faro. Sono state salvate dalla chiusura le Poste di Vicomoscano, intervenendo con Anci Provincia e Regione con forti pressioni su Poste Italiane”.

PARI OPPORTUNITA’ – “E’ stato finanziato – ha precisato il sindaco – con 15mila euro il progetto “Tempo permettendo: una rete di servizi a sostegno delle donne per la conciliazione tra vita e lavoro” sul bando Progettare la parità in Lombardia. E’ stato promosso il progetto Maggiordomo aziendale in collaborazione con la Manifattura di Casalmaggiore e abbiamo garantito il trasporto agli allenamenti con alcune società sportive della zona. E’ stato istituito l’Ufficio diritti animali, che prevede una convenzione con i comuni limitrofi. Abbiamo partecipato al bando “Piano Regionale triennale degli interventi in materia di educazione sanitaria e zoofila, di controllo demografico della popolazione animale e prevenzione del randagismo” per l’assegnazione di un finanziamento a fondo perduto tramite l’ASL: ora siamo in attesa del risultato. Ricordiamo il recente evento promozionale “Corri col tuo cane”, manifestazione inserita nella 14esima edizione della Maratonina, per raccolta fondi per Uda”.

SICUREZZA – “Abbiamo acquistato – ha spiegato Bongiovanni – il sistema Targha 193, uno strumento che consente di verificare i veicoli se assicurati o revisionati o oggetto di furto, abbiamo installato nuove telecamere di videosorveglianza in piazza Garibaldi, in piazza Turati e in Galleria Gorni ad alta tecnologia e in collegamento con i Carabinieri. Abbiamo proseguito la lotta al commercio abusivo e di merce contraffatta sia alla fiera che al mercato settimanale, sia lungo la provinciale Asolana”.

AMBIENTE – “E’ stato rafforzato il gruppo delle Guardie Ecologiche Volontarie – ha ricordato il sindaco – con una nuova sede assegnata in locali comunali e con la programmazione del servizio vigilanza rafforzata su golena e parchi e un progetto già pronto con le scuole. Vi è massima attenzione col consigliere delegato al tema del TiBre ferroviario e ciclabile e alla possibilità di inserire il nostro comune sul Po tra i siti Mab Unesco, alla valorizzazione fiume con la discesa sul Po, al perseguimento delle finalità carta del Po, mentre ricordo i contatti già avviati con Cremona, Lodi e Piacenza per la valorizzazione del Grande Fiume. La Cava Santa Maria è stata concessa all’associazione pescatori Carp Fishing, risolvendo un inghippo durato 7 anni”.

PREOCCUPAZIONI – “Ci sono tre aspetti che non mi lasciano tranquillo per il prossimo anno a livello di bilancio – ha chiosato il sindaco – e io non voglio nascondere ai miei cittadini le preoccupazioni. In primis, come ente terremotato c’era stato concesso di slittare il pagamento mutui in avanti tra 2013 e 2015, ma dal prossimo anno si ritorna a saldare la quota e parliamo di 450mila euro sul bilancio, tutto previsto. In secondo luogo la cancellazione della Tasi può essere accolta bene dalla popolazione che non paga più tasse sulla prima casa. Il Governo ha promesso di trasferire ai comuni la risorse mancanti, ma sappiamo bene che saranno meno e non sappiamo quando saranno versate: un minimo ritardo potrebbe creare problemi di liquidità all’ente. Terzo, è in corso un arbitrato per il riscatto delle reti del gas, per una serie di azioni compiute tra il 2006 e la gara di distribuzione del 2010: nel 2012 si è generata una controversia con il gestore del servizio del gas, che mette il Comune a rischio di dover pagare tra i 5 e i 7 milioni di euro per il riscatto della intera rete, quando i consulenti del comune nel 2009 avevano stimato al massimo in 2 milioni questa cifra. A febbraio-marzo vi sarà il lodo. In ogni caso sono aperti i canali con la controparte per cercare una soluzione: questa è l’eredità più pesante e complicata che mi sono trovato ad affrontare e non ho il coltello dalla parte del manico. Preghiamo perché tutto possa andare bene per la nostra città. Spero che il rigore, l’onestà e la forza d’animo che ci stiamo mettendo per gestire l’amministrazione possa dare i suoi frutti”.

Rosario Pisani-Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti