Commenta

A Santa Maria sta nascendo
nuovo parco. Mori (Rotary):
"Un biglietto da visita"

La piantumazione è stata completata tra lunedì e martedì, quando con l’utilizzo di una ruspa, di qualche vanga e di tanto olio di gomito Massimo Mori e gli altri volontari, hanno piantato 14 tigli all’ombra della chiesa.
rotary-santa-maria_ev
Nella foto un momento dei lavori

CASALMAGGIORE – Dopo le operazioni dello scorso autunno, quando i vari soci del Rotary iniziarono a pulire e rimettere a nuovo l’area della chiesetta fronte argine di Santa Maria, a Vicobellignano di Casalmaggiore, ecco che il parchetto che sin da allora era stato pensato, ipotizzato e caldeggiato non è più soltanto un’idea.

La piantumazione è stata completata tra lunedì e martedì, quando con l’utilizzo di una ruspa, di qualche vanga e di tanto olio di gomito il presidente del Rotary Casalmaggiore Viadana Sabbioneta Massimo Mori e gli altri volontari, hanno piantato 17 tigli all’ombra della chiesa, sistemando anche il dislivello e creando così l’opportunità per installare in quell’area anche qualche panchina e magari una fontanella. Un vero e proprio punto di ristoro, ecologico e magari – dato che il progetto Vento sembra finalmente a una svolta positiva – appetibile anche per i ciclisti che passeranno dall’argine maestro di Casalmaggiore.

“Visto che l’area si presta molto e dato che i casalaschi usano molto l’argine per passeggiate o corsette leggere – spiega Mori – abbiamo pensato di dare un decoro alla zona. Peraltro abbiamo iniziato all’incirca all’alba a piantumare e vedendo il sole sorgere dietro la chiesa sembrava davvero di osservare un bellissimo quadro: il biglietto da visita per le persone che da Cremona arrivano a Casalmaggiore via argine”.

La gara di generosità nell’acquisto dei tigli è quasi sfuggita di mano ai soci, in senso positivo: questo perché le piantine, inizialmente acquistate dal Rotary e poi da altri volontari, che hanno operato di propria spontanea iniziativa, sono ora in abbondanza. Diciassette sono state piantate, altre 43 sono ancora a disposizione: ma ovviamente non andranno sprecate. Una quindicina dovrebbero essere piazzate lungo via delle Salde, dove sorge la Casa Giardino che cura ragazzi disabili, altri invece potrebbero presto abbellire parchi cittadini che, a Casalmaggiore, possono così rinascere.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti