Commenta

Progetto per i diritti umani
in Brasile: protagonisti
dei ragazzi di Viadana

paese-brasile-ev
Sào Joào de Meriti

Sào Joào de Meriti è un comune brasiliano di mezzo milione di abitanti conosciuto per i numerosi casi di violenza perpretati dai cosiddetti “Grupos de Esterminos” un commando paramilitare che uccide senza pietà e ragione. Il Governo della presidente Dilma Roussef ha trasfomato il Ministero dei Diritti umani creato dal predecessore Lula in una Segreteria nazionale  per la riduzione progressiva degli  elevati indici di esclusione sociale ancora presenti sul territorio.

In collaborazione con Università, scuole, studi legali chiese di ogni ordine e credo è stato allestito un importante progetto intitolato Pidh “Progeto de introduciao aos direitos humanos “in modo da trasformare quella che era una città ad altissima pericolosità in un centro dove i diritti umani trovino la sede ideale per affermarsi e diffondersi nel resto del Paese.

Per il raggiungimento di tale obiettivo è stata sottoscritta una convenzione con l’Istituto di ricerca economiche e sociali italiano, il Sensis Institute Onlus che ha una sede operativa a Viadana. Proprio i ragazzi di questa organizzazione hanno ricevuto ieri la notizia di essere stati prescelti per portare avanti in Brasile l’ambizioso obiettivo finalizzato a ristabilire i diritti di persone spesso sopraffatte .Un bel risultato che si aggiunge al recente accreditamento ricevuto dal Tribunale di Mantova per la conversione delle sanzioni amministrative in lavori socialmente utili.

Rospis

© Riproduzione riservata
Commenti