Commenta

Incentivi ai giovani
imprenditori: novità
tributarie a Viadana

Il sindaco Giovanni Cavatorta: “Vogliamo sostenere le start up, le nuove imprese che vorranno insediarsi sul nostro territorio".
cavatorta-mori-ev
Giovanni Cavatori e Nadia Mori

VIADANA – Incentivi e stimoli per incoraggiare i giovani ad avviare nuove attività. “Vogliamo sostenere le start up, le nuove imprese che vorranno insediarsi sul nostro territorio. Grazie alla collaborazione della responsabile Ufficio Tributi Nadia Mori crediamo di poter offrire gli stimoli adatti”: così ha esordito il sindaco di Viadana Giovanni Cavatorta introducendo le novità tributarie della nuova amministrazione comunale. In sostanza chi volesse aprire un negozio, soprattutto improntato sui prodotti made in Italy, potrà usufrurie dell’esenzione della tassa sui rifiuti per tre anni. Il possessore dell’esercizio sede dell’attività a sua volta godrà di uno sconto sull’aliquota base dell’Imu. Una prerogativa che favorisce i negozi entro i 200 metri quadri di superfice gestiti da persone che non abbiano superato i 40 anni di età. Un discreto incentivo ai giovani lanciando loro nuove opportunità, sostegno, incoraggiamento nella speranza di vivacizzare un settore commerciale da tempo in difficoltà. Altra novità la cancellazione dell‘Imu sulle prime abitazioni mentre per le case diverse dalle abitazioni principali è stata confermata l’aliquota del 10,10 per fabbricati, e aree edificabili. Abolita l’Imu sui terreni agricoli in linea quindi con quanto deciso a livello nazionale. A tale proposito auspicio del sindaco è che lo Stato provveda prima o poi ad integrare con idonei trasferimenti l’equivalente dei mancati introiti causati dalle soppressioni tributarie. Una riduzione del 50% dell’Imu sui fabbricati concessi in comodato gratuito a parenti in linea retta entro il 1° grado che vi risiedono. Da queste agevolazioni sono esclusi i fabbricati di lusso inseriti nelle tabelle A/1 A/8 A/9. Immutata rispetto allo scorso anno l’addizionale comunale Irpef e imposta comunale pubblicità anche per il diritto pubbliche affissioni. Per specifici dettagli sulla complessa materia è bene contattare l’ufficio Tributi del Comune viadanese negli orari stabiliti. Un’altra novità riguarda la possibilità di evitare code e file in banca o in posta pagando direttamente i tributi da casa usando il computer facendo ricorso alla propria carta di credito. Tutti questi aggiornamenti saranno esposti ai consiglieri comunali convocati per la seduta del prossimo 30 marzo.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti