Commenta

Croce Rossa, al via
i lavori per la costruzione
della nuova sede

cri-ev

CASALMAGGIORE – “Salvare vite e cambiare mentalità. Strategia 2020”: questo lo slogan che campeggia su una roulotte parcheggiata nei pressi della lottizzazione acquistata dal Comitato della Croce Rossa italiana di Casalmaggiore per la futura sede, i cui lavori sono iniziati sabato mattina. Lavori per ora virtuali: una cinquantina di volontari hanno organizzato una specie di flash mob con badili, picconi e cazzuole mettendosi in posa davanti all’obiettivo professionale di Antonella Pizzamiglio. Tante immagini colorate per realizzare, alla fine, un calendario la cui vendita potrà servire a raccogliere fondi, più che mai nececessari ora che c’è da realizzare questa nuova sede.

Una struttura che ospiterà uffici e ambulatori costruiti in maniera moderna ma che richiamerà anche lo stile delle cascine padane. Tutto in fregio alla Asolana, a due passi dalla rotonda delle medie Diotti. Alla manifestazione hanno presenziato il sindaco Filippo Bongiovanni, il commissario regionale Maurizio Gussoni, il presidente locale Rino Beranti, il presidente dell’Associazione Amici dell’ospedale Oglio Po, oltre a tantissimi componenti del Comitato Cri di Casalmaggiore che conta circa 250 volontari. Dopo il lancio di palloncini, che nel cielo hanno incrociato un piccolo aereo quasi come casualita beneagurante, al folto gruppo di tute rosse è stato offerto un piccolo rinfresco, accompagnato da una gradevole colonna sonora.

RosPis

© Riproduzione riservata
Commenti