Un commento

Rotatoria Penny lungo
l'Asolana, ora c'è la firma
sul protocollo d'intesa

L'importo complessivo dell'intervento è stimato in circa 300mila euro (incluse le spese necessarie per l'acquisizione delle aree, le spese tecniche, l'I.V.A., ai sensi di legge, ecc.) di cui 100mila euro a carico della Provincia di Cremona e 200mila euro a carico del Comune di Casalmaggiore.
vezzini-bongiovanni_ev
Nella foto il momento della firma

CREMONA/CASALMAGGIORE) – Siglato il protocollo di intesa relativo al progetto denominato della rotatoria lungo l’Asolana, in fregio al discount Penny Market, tra la Provincia di Cremona con il Comune di Casalmaggiore. Presenti il presidente Carlo Vezzini ed il Sindaco Filippo Bongiovanni.

Il Comune di Casalmaggiore, preso atto della sempre più difficoltosa gestione dell’intersezione fra la strada provinciale Asolana e le strade comunali via XX Settembre e strada S. Leonardo, ha promosso nel 2001 una propria riqualificazione con regolamentazione della circolazione mediante impianto semaforico. I crescenti volumi di traffico, lo sviluppo del quartiere imperniato sulla via S. Leonardo e la conformazione geometrica delle strade laterali hanno, tuttavia, nel corso degli ultimi tempi, evidenziato nuove criticità dell’intersezione, rese ancor più evidenti negli anni dalla presenza di importanti esercizi commerciali – e dai potenziali volumi di traffico generati, dall’accesso a ridosso dell’intersezione tra le Strade Comunali via Foscolo e strada S. Leonardo.

L’esperienza positiva maturata nell’ambito della costruzione di alcune intersezioni a rotatoria nel territorio comunale permette, oggi, di ipotizzare che la realizzazione di una diversa e più moderna infrastruttura, quale è la rotatoria, possa garantire una migliore funzionalità dell’incrocio, una maggiore sicurezza stradale e costituire l’impulso operativo per un intervento di riqualificazione urbana del contesto.

L’importo complessivo dell’intervento è stimato in circa 300mila euro (incluse le spese necessarie per l’acquisizione delle aree, le spese tecniche, l’I.V.A., ai sensi di legge, ecc.) di cui 100mila euro a carico della Provincia di Cremona e 200mila euro a carico del Comune di Casalmaggiore.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Angelo

    Questa è solo una Pezza, ci vuole la Tangenziale!!