Commenta

Bozzolo, senza bilancio niente
Cred: le mamme, infuriate,
si rivolgono ai comuni vicini

Secondo l'opinione dei componenti le forze di opposizione quella del blocco di qualsiasi iniziativa finanziaria, avendo le mani legate, non sarebbe niente altro che il desiderio della Giunta Nolli di scaricare davanti all'opinione pubblica tutte le responsabilità ai componenti della minoranza per non avere votato il bilancio.
centro-estivo_ev
Foto di repertorio

BOZZOLO – A sentire i rappresentanti delle minoranze é l’ennesimo tentativo di screditamento nei loro confronti da parte della Giunta di Bozzolo. E la bocciatura del bilancio con conseguente commissariamento c’entra come i cavoli a merenda. Ma nel frattempo una trentina di mamme sono deluse e visibilmente contrariate per la cancellazione del Cred che si teneva ogni anno in questo periodo. Il Centro ricreativo estivo diurno rappresenta un’utile tradizione che puntualmente d’estate consente alle famiglie di portare i loro bimbi, a scuole terminate, presso una struttura pubblica dove personale specializzato possa prendersi cura dei piccoli, togliendo questa incombenza a genitori impegnati con il lavoro.

Durante l’ultimo drammatico consiglio comunale il sindaco facente funzioni Cinzia Nolli spiegò che la mancata approvazione del bilancio, oltre a causare l’arrivo del Commissario prefettizio, avrebbe tolto alla sua Amministrazione la possibilità di organizzare molti eventi tra cui appunto il Cred per i bambini della Materna. A nulla sono valse le lamentele delle minoranze sostenendo che quella spesa si poteva affrontare per dodicesimi. A questo va aggiunta la considerazione che il Cred non avrebbe nessun costo calcolando che ogni famiglia paga una retta di 100 euro, esclusi i pasti da pagare a parte.

Secondo l’opinione dei componenti le forze di opposizione quella del blocco di qualsiasi iniziativa finanziaria, avendo le mani legate, non sarebbe niente altro che il desiderio della Giunta Nolli di scaricare davanti all’opinione pubblica tutte le responsabilità ai componenti della minoranza per non avere votato il bilancio. Intanto le mamme non sanno più che fare rivolgendosi ai sindaci dei paesi vicini supplicando un posto per i loro bimbi. Sperando almeno di vedersi restituita la quota già pagata da qualcuno di loro per un Cred che a Bozzolo per una ragione o per l’altra è stato cancellato.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti