Commenta

I Giovedì d'Estate
si confermano defibrillatori
del centro casalese

Altro pienone in piazza Garibaldi per l'iniziativa organizzata dalla Pro Loco e dai commercianti, tra negozi aperti, spettacolo e musica a tutto volume.
giovedi-estate-ev
L'esibizione dei ragazzi della Santa Federici

CASALMAGGIORE – Ancora un Giovedì d’Estate di grande effetto a Casalmaggiore per l’iniziativa, ormai consolidata di Pro Loco e commercianti del centro storico uniti nel l’obiettivo comune, che è quello di attirare persone in piazza. Peccato che nelle altre sere della settimana invece si assista al deserto totale al punto da sollecitare un’urgente necessità di risvegliarsi. Tante località vicine a Casalmaggiore invidiano la conformazione dello spazio sotto il Municipio immaginando chissà quanti e quali eventi si potrebbero organizzare dentro una piazza del genere. Il rischio, finiti i Giovedì d’Estate e la successiva fiera di Piazza Spagna, è che tutto torni come prima. Quanto importante invece sarebbe sostenere e aiutare sopratutto le iniziative private togliendo loro i lacci burocratici ed economici che tolgono qualsiasi voglia di cominciare. Per fortuna, da qualche anno a questa parte ci sono i Giovedì d’Estate con attrazioni di vario genere.

Dando lo stimolo qualcuno di rinnovarsi come il bar che proprio ieri sera ha rinnovato le sedie e i tavolini o quell’altro locale che ha profumato l’aria con le sue tigelle e pizze spesse cinque centimetri. La parte spettacolare poi è stata letteralmente tale grazie ad un autentico show allestito dai ragazzi della Santa Federici. Gli aderenti alla “Dance Academy Aerobic School” di Luisa Sartori hanno preparato i giovani disabili in un’esibizione musicale attraverso  la quale liberare in loro quella voglia di saltare e ballare che ha commosso il pubblico. Poi, dopo lo spazio intervallato concesso al formidabile duo composto da Bobo Rivieri e Loretta Bini, tutti in pista in pista con le musiche fortissime di una dj femminile capace di trasformare il listone in una fantastica e inedita Ibiza padana.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti