Commenta

Cappella Picenardi, una
festa dal sapore sempre
giovane che non teme tagli

All'ombra della bella chiesa e sotto lo svettare del campanile i volontari della Festa Paesana allestiscono eventi di grande rrichiamo dove la gente accorre con entusiasmo per passare qualche ora di spensieratezza. Indimenticabile la serata con Rossella e l'orchestra "I Casanova".
festa-cappella-picenardi_ev

CAPPELLA PICENARDI – Quella di Cappella Picenardi non teme certamente il  taglio né il ridimensionamento che la Regione Lombardia intende applicare per sfoltire l’eccesso di sagre e feste che riempiono le sere d’estate nella nostra zona. Troppo conosciuta e frequentata oltre che straordinariamente bella per essere messa in sordina. Ne è una conferma l’edizione che si sta svolgendo in questi fine settimane nell’antico paese cremonese.

All’ombra della bella chiesa e sotto lo svettare del campanile i volontari della Festa Paesana allestiscono eventi di grande richiamo dove la gente accorre con entusiasmo per passare qualche ora di spensieratezza. Indimenticabile la serata con Rossella e l’orchestra “I Casanova”, grazie ai quali il pubblico si è divertito e ballato sino a tardi. Senza dimenticare di assaggiare i gustosissimi piatti preparati alla vecchia maniera  lasciando perdere per una volta i consigli del medico e le indicazioni dei dietologi.

Ros pis

© Riproduzione riservata
Commenti