Commenta

Cavatorta e dimensionamento
"Pd, solito schema. Ma tempo
alla fine ci ha dato ragione"

“Quando non si hanno argomenti si tirano fuori presunte ingerenze, il solito schema. Evidentemente al neo segretario Pd - prosegue Cavatorta - non hanno spiegato che siamo sempre stati tutti contrari a questo dimensionamento fin dal 2012 quando la passata amministrazione lo votò senza coinvolgere le parti".
cavatorta-viadana_ev

VIADANA – “Dispiace che si cerchi di gettare benzina sul fuoco invece che cercare di ragionare serenamente nel merito della nostra proposta di dimensionamento”. Così Giovanni Cavatorta, sindaco di Viadana risponde a Vincenzo Vinciguerra e Nicola Federici del Partito Democratico di Viadana.

“Quando non si hanno argomenti si tirano fuori presunte ingerenze, il solito schema. Evidentemente al neo segretario Pd – prosegue Cavatorta – non hanno spiegato che siamo sempre stati tutti contrari a questo dimensionamento fin dal 2012 quando la passata amministrazione lo votò senza coinvolgere le parti, tra l’altro creando una grossa crepa nella maggioranza, e l’attuale capogruppo lo sa bene. Ne era presente quando il 10 ottobre 2012, durante il consiglio comunale, spiegai le nostre ragioni di opposizione a quella delibera. Le stesse ragioni che secondo noi hanno trovato conferma in questi quattro anni e che ci fanno dire che avevamo ragione. Se ha un attimo di tempo, legga il mio intervento e la nostra proposta attuale. Inoltre la nostra posizione è inserita chiaramente nel programma elettorale. Poi mi chiedo: si chiedono proroghe ma se le cose non hanno funzionato finora perché dovrebbero funzionare prossimamente?”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti