Commenta

Cividale Mantovano,
la Dama apre il week
end di festa grande

L’intento della compagnia infatti quello di trasmettere la lingua dialettale ai giovani coinvolgendo chi ancora ha la fortuna di sapere senza vergognarsi questa sfumatura di lingua italiana.
commedia-ev

CIVIDALE MANTOVANO – Con la commedia dialettale è partito il lungo week end di ferragosto a Cividale Mantovano. Nel parco dietro la chiesa e l’oratorio del piccolo centinaia di persone da tutto il circondario amanti del vernacolo mantovano, hanno potuto apprezzare la commedia in tre atti messa in scena da Maria Gabriella Bonazzi della commedia dialettale in tre atti ‘La Dama’ rappresentata dalla Cumpagnia Dal Fil Fer composta da attori dilettanti di Cividale Spineda e Belforte. Personaggi: Liborio (Fabrizio Maltraversi), Eugenia (Vilma Portioli), Elsa (Mariella Gorla), Otello (Ernesto Cipolla), Rodolfo (Paolo Ferrari), Tosca (Elisabetta Ziliani), Nonno (Enrico Odi), Albina (Bruna Bernardelli), Archimede (Francesco Scaglioni). La compagnia si costituita nel 2009 e questa è la quinta commedia del repertorio, dopo un impegnativa preparazione durata mesi. La trama della commedia tratta dell’infedeltà coniugale ma con un finale sorprendente ed esilarante, che ha coinvolto gli spettatori di varie generazioni. L’intento della compagnia infatti quello di trasmettere la lingua dialettale ai giovani coinvolgendo chi ancora ha la fortuna di sapere senza vergognarsi questa sfumatura di lingua italiana. La commedia verrà ripetuta nei prossimi due mesi a Spineda, San Matteo di Viadana, Bozzolo e Redondesco, prossimamente vi saranno comunicate le date definitive. Stasera a Cividale continuerà l’allegria in buona compagnia a suon di musica e ricette tradizionali, grazie all’impegno dei volontari della Noi associazione locale, per concludere lunedì con il concorso canoro che ha raggiunto varie edizioni ed ormai frequentato da tantissimi validi cantanti dalle province limitrofe.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti