Commenta

Piadena, torna la Fiera di
settembre: sport, il Tasso
e l'amatriciana benefica i clou

Da segnalare che il servizio cucina, assieme alla grande novità della pesca sotto i portici di via Libertà sarà sempre attivo, ma l’ultimo giorno si supererà con una grande amatriciana, organizzata dalla Pro Loco, con incasso interamente in beneficenza verso i paesi terremotati.
fiera-piadena_ev
Nella foto un momento della presentazione

PIADENA – Sport, cultura, rievocazioni dal passato e uno sguardo al futuro, ossia ai giovani: gli ingredienti sono quelli di sempre, lo sviluppo tra trama e ordito prova ogni anno a rinnovarsi. La Fiera settembrina di Piadena ritorna con l’avvio ufficiale previsto per mercoledì 7 e la chiusura fissata con i fuochi d’artificio presso il campo sportivo comunale alle 21.30 di martedì 13. Tuttavia non si può dimenticare una sorta di anticipazione dell’evento, come è stato ricordato martedì nel tardo pomeriggio nella conferenza che ha riunito rappresentanti del comune, il sindaco Ivana Cavazzini, l’assessore allo Sport e Manifestazioni Maurizio Bastoni, i consiglieri Elisa Dossena e Andrea Volpi, oltre a Maurizio Visioli, Fabio Abbà, Marina Francesconi, Eleonora Lazzari e Gianni Capelli per la Pro Loco, Federica Ferrari come presidente dell’Avis Piadena e Mario Azzoni per il Comitato Fiera.

Domenica 4 settembre mattina infatti si terrà la XII biciclettata Avis, oltre alla rievocazione storica della 200 Miglia di Cremona a cura del Club Amatori Veicoli d’Epoca, e alla tombolata finale in piazza la sera. Sempre domenica, alle 18, consegna della Costituzione nel Chiostro ai neo 18enni. La fiera entra poi nel vivo da mercoledì 7 e lo fa con una commedia dialettale presentata alla frazione del Vho, per coinvolgere davvero tutto il paese: “La storia della Elka” con la compagnia del Gamisei di Canneto intratterrà dalle 21 i presenti, che il giorno dopo, alla stessa ora, potranno assistere alla serata culturale sulla Gerusalemme Liberata di Torquato Tasso. Serata sportiva, invece, con il venerdì di Campioni alle 21.15 ai Giardini Pubblici (potrebbero partecipare anche campioni di Cremonese, Vanoli e Pomì, già invitati), con la musica di Dj Bodo a seguire. Ancora note in libertà sabato sera con la serata rock del Trio Loski, mentre domenica toccherà al Concerto del Corpo Bandistico Corradi di Castellucchio. Nel mentre partiranno anche le mostre d’arte a cura di Eles Lotti presso il Chiostro dei Gerolomini e, domenica 11 alle 18, non mancherà la sfilata di moda in via Libertà.

Si va di corsa verso il gran finale: lunedì 12 la tradizionale Corrida Piadenese con i suoi dilettanti allo sbaraglio, una ricetta che non smette mai di stupire; martedì 13 i fuochi d’artificio e prima ancora un gradito fuoriprogramma. Il servizio cucina, assieme alla grande novità della pesca sotto i portici di via Libertà, sarà sempre attivo, ma l’ultimo giorno si supererà con una grande amatriciana, organizzata dalla Pro Loco, con incasso interamente in beneficenza verso i paesi terremotati. Prenotazione obbligatoria per una serata, che parte alle ore 19.30, allietata dalla musica del maestro Francesco Badalotti e di Delma, che il pomeriggio dello stesso giorno si esibiranno anche alla Casa di Riposo del Vho. E chissà che il 13, giorno in cui l’evento è fissato, non porti un po’ di fortuna e sollievo.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti