Commenta

Frontale contro un camion
a San Giovanni in Croce, muore
la 48enne Gerolama Pugliese

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Viadana, che hanno aiutato i soccorritori del 118 ad estrarre la donna dalle lamiere. Per lei, però, non c'era più nulla da fare. Sul posto, per i rilievi del caso, sono intervenuti anche la Polstrada e i Carabinieri di Casalmaggiore.
mortale-piadena-ev

 

SAN GIOVANNI IN CROCE – Tragedia a San Giovanni in Croce nel primo pomeriggio di venerdì, quando una donna ha perso la vita in un violentissimo impatto contro un camion. La vittima, Gerolama Pugliese, 48enne di Canneto sull’Oglio, impiegata come segretaria presso il locale istituto comprensivo, secondo una prima ricostruzione dello schianto, si è scontrata frontalmente contro il pesante automezzo durante il sorpasso di un camper, lungo la statale 343 (ex Asolana). La donna, a bordo della sua Toyota Yaris, stava viaggiando verso San Giovanni in Croce, quando ha tentato il sorpasso. Vedendola arrivare, il camion ha cercato di spostarsi verso il bordo della strada, ma l’impatto è stato inevitabile. La vettura è rimasta completamente distrutta. La donna è morta sul colpo.

Gerolama ‘Gina’ Pugliese era segretaria della scuola di Canneto sull’Oglio. Lascia il marito e una figlia appena quindicenne.

gina-pugliesi-e1476482328529

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Viadana, che hanno aiutato i soccorritori del 118 ad estrarre la donna dalle lamiere. Per lei, però, non c’era più nulla da fare. Sul posto, per i rilievi del caso, sono intervenuti anche la Polstrada e i Carabinieri di Casalmaggiore, oltre alla Quinzanese per il recupero dei mezzi e l’impresa funebre Mantovani di Casalmaggiore per il recupero della salma. Straziante l’arrivo dei familiari, poco dopo le 18, con il marito, la figlia e la sorella della vittima in preda alla più cupa disperazione.

Il camionista a bordo del Volvo proveniente da Lecco che si è scontrato con la Toyota ha raccontato di aver suonato ripetutamente il clacson per evitare l’impatto e di essersi buttato sulla sua destra il più vicino possibile al muro della cascina che costeggia la strada. La versione è stata peraltro confermata dal camionista che era appena dietro la Yaris ed ha assistito all’incidente. La strada è rimasta bloccata per alcune ore. Solo in tarda serata è stata riaperta.

Nazzareno Condina – Rosario Pisani – Laura Bosio

 

© Riproduzione riservata
Commenti