Cultura
Commenta

Ecco stagione del Comunale, ricordando quella volta di Wojtyla a Casalmaggiore

Tra l'illustrazione di uno spettacolo e l'altro si è parlato anche della storica manifestazione del Recitar Cantando, che proprio a Casalmaggiore conobbe il battesimo, 40 anni fa. Proprio in una di quelle occasioni nel coro di Cracovia ebbe ad esibirsi, per sua stessa ammissione, nientemeno che il futuro Papa Karol Wojtyla.

CASALMAGGIORE – Presentata domenica nel Teatro di via Cairoli la nuova stagione teatrale 2016/2017. Oltre al sindaco Filippo Bongiovanni, l’assessore alla Cultura Pamela Carena, il direttore del teatro Giuseppe Romanetti, una presenza molto importante è stata quella dell’assessore alla cultura regionale Cristina Cappellini, la quale ha espresso complimenti per il modo in cui, pur tra le difficoltà economiche di amministrazioni piccole, si riesca comunque a realizzare stagioni ricche come quella di Casalmaggiore.

Tra l’illustrazione di uno spettacolo e l’altro si è parlato anche della storica manifestazione del Recitar Cantando, che proprio a Casalmaggiore conobbe il battesimo, 40 anni fa. Proprio in una di quelle occasioni nel coro di Cracovia ebbe ad esibirsi, per sua stessa ammissione, nientemeno che il futuro Papa Karol Wojtyla, all’epoca Cardinale di Cracovia. Molto variegato il cartellone proposto quest’anno col vantaggio di aver saputo contenere i costi, anche per una leggera riduzione del numero di spettacoli in abbonamento. L’obiettivo è quello di proporre un programma adatto ad un tipo di pubblico dunque variegato, coinvolgendo i ragazzi delle scuole e le famiglie con contenuti adatti. Un accenno è stato fatto anche al programma di Stupor Mundi che quest’anno è dedicato al Giappone mentre il prossimo anno si occuperà della cultura dell’Iran.Tra i grandi nomi che appariranno in Teatro Paolo Rossi, Alessandro Gassman (in veste di regista) e la prima ballerina del Teatro di Roma Rebecca Bianchi, stella originaria di Casalmaggiore.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti