Commenta

Rotary Piadena Oglio Chiese,
ad Asola il progetto cuccioli
in pediatria confermato

Dopo sei mesi di sperimentazione, infatti, e visti gli ottimi risultati ottenuti sui piccoli pazienti, si è deciso per una proroga del programma, grazie al sostegno del Rotary Club Piadena Oglio Chiese che ha deciso di finanziare, per un anno, l’iniziativa.

PIADENA – Abeo Cuccioli in corsia, il progetto pilota di pet therapy avviato da Abeo in collaborazione con l’ASST di Mantova lo scorso febbraio nel reparto di pediatria di Asola, è confermato per un altro anno. Dopo sei mesi di sperimentazione, infatti, e visti gli ottimi risultati ottenuti sui piccoli pazienti, si è deciso per una proroga del programma, grazie al sostegno del Rotary Club Piadena Oglio Chiese che ha deciso di finanziare, per un anno, l’iniziativa.
Da settembre 2016 a giugno del prossimo anno (nei mesi estivi ‘Abeo Cuccioli in Corsia’ viene sospeso per non far soffrire gli animali che risentono delle temperature elevate) i piccoli pazienti potranno beneficiare ancora delle sessioni di pet therapy, che si tengono ogni mercoledì mattina con l’aiuto di tre coniglietti ariete nani e della loro conduttrice, Paola Zapparoli.
Per raccogliere fondi per questo service, il club organizza per venerdì 2 dicembre al teatro comunale Mauro Pagano di Canneto sull’Oglio lo spettacolo ‘Recital 2016’ di Max Pisu, artista del noto programma televisivo Zelig. La serata è aperta a tutti con ingresso ad offerta libera (per informazioni 335 833 36 04 – Marina Troletti). L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio del Comune di Canneto.
“Anche per il 2016 il club Piadena Oglio Chiese ha deciso di occuparsi dei bambini volgendo lo sguardo al nostro territorio – spiega il presidente – Il progetto pilota ‘Abeo Cuccioli in Corsia’ ha riscosso un notevole successo, con grandi benefici terapeutici e psicologici nei bambini ricoverati e noi vogliamo che questo programma venga confermato. Il Rotary sostiene diversi progetti in svariati ambiti, con particolare attenzione alle nuove generazioni. L’impegno di tutti è
ampiamente ricompensato dai sorrisi e dall’entusiasmo dei bambini”.
Abeo Cuccioli in Corsia è il progetto sperimentale e innovativo di pet therapy promosso da Abeo, in collaborazione con l’ASST, di Mantova nel reparto di pediatria dell’ospedale di Asola. Da anni, infatti, l’associazione è impegnata a migliorare le condizioni di degenza dei bambini ricoverati negli ospedali mantovani e la pet therapy rappresenta una co-terapia efficace per ridurre nei piccoli pazienti lo stress, il trauma dell’esperienza ospedaliera e l’ansia pre-operatoria, oltre ad essere un mezzo non farmacologico per lenire il dolore.
Cocco, Diego e Principessa sono i tre protagonisti di questa bella storia: tre coniglietti ariete nani con gli occhi azzurri, che, a turno, arrivano nel reparto di pediatria dell’ospedale di Asola ogni mercoledì mattina. La loro conduttrice li accompagna nello spazio ludico AbeoNave, nella medicheria dove si effettuano i prelievi del sangue oppure nelle stanze dei piccoli pazienti, e qui cominciano le sedute di pet therapy.
Abeo Cuccioli in Corsia è un progetto che per le sue particolari caratteristiche vanta un primato non solo regionale, ma anche nazionale. Gli elementi di assoluta novità individuabili nell’esperienza di Asola sono la presenza in via esclusiva del coniglio (di solito c’è sempre l’alternanza con il cane), l’altissima specializzazione dell’operatrice Paola Zapparoli in pet therapy con coniglio, e il fatto che le sessioni avvengono anche all’interno delle stanze del reparto. Normalmente, infatti, esse si svolgono in spazi ludici o comuni ben individuati.
L’équipe medica coinvolta nel progetto è coordinata dal Direttore della Struttura complessa di Pediatria del Presidio ospedaliero di Asola Stefano Sardini e dalla coordinatrice infermieristica Daniela Bozzoli. Le sessioni sono condotte da Paola Zapparoli, operatore di pet therapy, coaudiatore del cane e del coniglio ed esperta in interventi assistiti con gli animali. Del progetto fa parte anche Alfredo Vallenari, medico veterinario esperto in zooantropologia didattica e assistenziale, che ha il compito di monitorare la salute dei conigli: Cocco, Diego e Principessa sono sottoposti a regolari controlli, per essere idonei alle norme igenico-sanitarie della struttura ospedalieria.
Abeo Cuccioli in Corsia è un progetto che, per le sue particolari caratteristiche, vanta un primato non solo regionale, ma anche nazionale. Anche se oggi nel nostro Paese non esiste un registro completo di tutti gli interventi assistiti con gli animali, gli elementi di assoluta novità individuabili nell’esperienza di Asola sono la presenza in via esclusiva del coniglio (di solito è sempre abbinato al cane), l’altissima specializzazione della conduttrice in pet therapy con il coniglio, e il fatto che le sessioni si svolgono anche all’interno delle stanze del reparto, e non solo, come spesso avviene, negli spazi ludici comuni.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti