Commenta

Asilo nido in crisi di numeri?
Minoranze uniscono forze
e chiedono il consiglio

Il tema - dopo avere discusso del Punto Nascite dell’ospedale Oglio Po, per quanto in una seduta convocata dalla maggioranza e non su quell’unico punto - tocca questa volta la situazione dell’asilo nido comunale di Casalmaggiore.

CASALMAGGIORE – Prosegue la collaborazione fattiva tra le minoranze di Casalmaggiore del Listone e di Casalmaggiore la Nostra Casa e lo fa con una nuova convocazione congiunta richiesta dai due gruppi grazie alle firme raccolte da quattro consiglieri. Il tema – dopo avere discusso del Punto Nascite dell’ospedale Oglio Po, per quanto in una seduta convocata dalla maggioranza e non su quell’unico punto – tocca questa volta la situazione dell’asilo nido comunale di Casalmaggiore.

Ai sensi dell’articolo 14 del regolamento del consiglio comunale, che consente appunto ad almeno quattro consiglieri di richiedere la convocazione di un consesso cittadino, Mirca Papetti, Pierluigi Pasotto, Calogero Tascarella Alessandro Rosa intendono infatti sottoporre all’attenzione di giunta e consiglio la crisi della struttura comunale. “Stanti le indiscrezioni uscite a mezzo stampa che confermano un numero di presenze inferiore rispetto agli anni precedenti – scrivono le minoranze nel documento protocollato mercoledì all’attenzione del presidente del consiglio comunale Marco Micolo – chiediamo la convocazione per discutere e approvare un atto di indirizzo che impegni la giunta a stanziare maggiori risorse per rilanciare il servizio e per migliorare la manutenzione dell’asilo nido comunale”.

Va detto, come del resto sottolineano le stesse minoranze nello scritto, che gli stessi amministratori avrebbero rilasciato dichiarazioni preoccupate e preoccupanti sulla situazione dello stesso asilo. Il consiglio va convocato in tempi abbastanza stretti, perché – viene evidenziato – è ormai prossima anche la discussione del bilancio di previsione 2017. E le eventuali risorse da stanziare, ovviamente, vanno attinte da lì.

G. G. 

© Riproduzione riservata
Commenti