Commenta

Pomì, clamorosa prova di
forza: Scandicci demolita,
titolo d'inverno vicinissimo

Per il primato a fine andata sembra davvero fatta, anche se nello sport mai dire mai: intanto la squadra di Caprara si gode forse la migliore prestazione dell'anno. Il 3-0 è stato nettissimo, dopo un primo set tirato e chiuso 25-23. Poi due parziali senza storia, con la Pomì che ha allungato e non ha mai concesso il rientro alle toscane.
Nella foto i tifosi Pomì a Scandicci con la ex rosa Marianna Ferrara

SAVINO DEL BENE SCANDICCI – VBC POMI’ CASALMAGGIORE: 0-3 (23-25 / 13-25 / 14-25 )

Savino del Bene: Crisanti, Zago 18, Havlickova 2, Adenizia, Loda 3, Merlo (L), Cruz 2, Scacchetti, Arrighetti 5, Meijners 7, Rondon 2. Non entrate: Moreno Pino, Giampietri All. Chiappafreddo-Berti

Vbc Pomì: Lloyd 3, Sirressi (L), Gibbemeyer 6, Bosetti 11, Guerra 8, Fabris 16, Stevanovic 7. Non entrate: Bacchi, Peric, Turlea, Gibertini, Tirozzi, Susic. All. Caprara-Bolzoni

SCANDICCI – La decima giornata della Samsung Gear Volley Cup Serie A1 Femminile termina per la VBC Pomì con una splendida vittoria in terra toscana per tre set a zero. Pronti via e come, da pronostico, sono i muri a farla da padrone: il primo punto è un muro di Gibbemeyer mentre l’ 1-1 è un muro di Zago. Le padrone di casa premono subito sull’acceleratore ma le ragazze di coach Caprara non mollano: muro di Stevanovic e siamo 4-4. Un altro muro di Stevanovic porta per la prima volta la Pomì avanti, siamo 6-5, ma Zago, ex Pomì, riporta tutto in pareggio. Si lotta punto a punto, Stevanovic, Fabris, Guerra da una parte, Zago e Meijners dall’altra buttano a terra un pallone dopo l’altro, siamo 15-14 Pomì. Un errore proprio di Zago regala il primo mini break alla Pomì 20-17, seguito subito dal primo ace di giornata siglato da Bosetti: 21-17 e coach Chiappafreddo è costretto al time out. La chiamata del coach toscano sortisce i suoi frutti e così un muro di Rondon sigla il 21-19 e coach Caprara chiama subito time out. La Pomì mantiene il vantaggio ma la formazione toscana vende cara la pelle rifacendosi sotto così 24-23 e coach Caprara chiama un altro time out. La chiamata del coach di Casalmaggiore è come un’iniezione di linfa e così le rosa portano a casa il primo set 25-23. Top scorer primo set: Zago 10, Fabris 5. Stevanovic 4 muri punto.

Il secondo set si apre con un errore in battuta di Meijners, ma subito Zago con un mani fuori riporta tutto in parità. Ma è l’equilibrio a regnare nella seconda frazione, il massimo vantaggio di Scandicci arriva sul 7-5 ma le rosa riconquistano la parità. Il primo video check della gara lo chiama coach Chiappafreddo ma il risultato non sortisce l’effetto sperato. Un muro di Gibbemeyer porta la Pomì avanti 8-5, primo mini break, e il tecnico toscano è costretto al time out. Una bella parallela di Guerra porta le rosa sul 14-8 e la Savino ci prova inserendo Loda al posto di Cruz, ma un errore di Zago, che lascia il posto ad Havlickova, regala il 15esimo punto. Scandicci prova a tenere il ritmo rosa ma la Pomì impone il suo ritmo di gioco e un ace di Stevanovic fa 22-12. Due muri consecutivi di Gibbemeyer e Bosetti stampano il logo Pomì sul secondo set: 25-13. Top scorer secondo set: Zago 4, Fabris 5.

Terzo set. La terza frazione inizia con i colori rosa, il tecnico toscano prova anche chiamando un video check ma il risultato è pro Casalmaggiore: 5-3. Scandicci però non molla e resta sempre vicina con Zago assoluta mattatrice della squadra toscana, siamo 10-9 Pomì. Un errore di Loda al servizio, un muro di Lloyd e un ace di Fabris costringono coach Chiappafreddo a chiamare il time out sul 13-9. Il muro di Casalmaggiore oggi sembra davvero insormontabile e Stevanovic fa 15-11. Casalmaggiore sembra davvero averne di più e allunga le distanze sulle padrone di casa, Fabris fa 21-13. Bosetti, Stevanovic e Fabris sono i cannonieri della squadra rosa che porta a casa una splendida vittoria da tre punti imponendosi nella terza frazione per 25-14. MVP: Jovana Stevanovic. Con il primo posto a fine andata, da difendere contro Montichiari il prossimo 26 dicembre al PalaRadi (un successo e sarà titolo d’inverno), la Pomì Casalmaggiore dovrebbe incrociare in Coppa Italia Firenze o Bolzano, ma occhio alla mina vagante Modena, che rischia ancora l’ottavo posto.

Lucia Bosetti, VBC Pomì: “Abbiamo giocato bene nei tre fondamentali muro-attacco-difesa, abbiamo cercato di mettere sotto le avversarie fin da subito. Sono contenta che siamo prime perchè premia il nostro lavoro nella settimana ma la classifica ora vale quello che vale. I nostri tifosi ci seguono ovunque..sono fantastici”

Floortje Meijners, Savino del Bene: “Nel primo set eravamo molto vicini e purtroppo non siamo riusciti a vincerlo. Questo avrebbe cambiato la partita. Poi loro sono state molto forti su muro e difesa. Complimenti a loro”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti