Commenta

Casalmaggiore, l'Anna Frank
dei CasalmAttori per
ricordare l'olocausto

Sabato 4 febbraio alle ore 17 presso la biblioteca verranno lette alcune delle pagine più significative tratte dal Diario di Anna Frank. La lettura è indirizzata ai ragazzi e alle ragazze in età scolare dai 10 ai 13 anni
Nella foto Arianna Novelli ritratta da Tiziano Schiroli

CASALMAGGIORE – “Ci è sembrato bello – spiega Pamela Carena, assessore alla cultura del comune di Casalmaggiore – celebrare questa giornata attraverso la lettura proprio in biblioteca di un libro che da sempre è molto caro alle giovani generazione, per la semplicità, immediatezza e la profondità del messaggio che trasmette. Abbiamo ritenuto perfetta la messa in scena ideata da Arianna Novelli e dalla compagnia dei CasalmAttori, perché si rivolge ad un pubblico giovane che deve conservare la memoria di un così tragico e oscuro periodo della Storia dell’umanità ”.

Sabato 4 febbraio alle ore 17 presso la biblioteca verranno lette alcune delle pagine più significative tratte dal Diario di Anna Frank. La lettura, pensata per le classi quinte della scuola primaria, dove è già stata presentata negli anni passati, è indirizzata ai ragazzi e alle ragazze in età scolare dai 10 ai 13 anni e naturalmente ai loro genitori. E’ Miep Gies, la giovane segretaria di Otto Frank, a leggere le pagine del diario dopo averle ritrovate nell’alloggio segreto. Ma nella lettura di quegli eventi, a un tratto, è come se vedessimo e sentissimo Anna stessa, in una sorta di trasfigurazione, resa possibile dalla finzione teatrale.

L’intento è quello di far conoscere la figura di Anna, il suo coraggio e le sue paure, che ispirarono le pagine del Diario . Quelle pagine rappresentano una luce di speranza e si fanno strumento indispensabile per meglio conoscere la nostra Storia e per non dimenticare gli effetti sconvolgenti della violenza e della sopraffazione.

In scena Arianna Novelli e Sergio Bini, musiche Giovanna Anversa.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti