Ultim'ora
Commenta

Bisarche in coda, la
precisazione: "Disagio
eccezionale, non si ripeterà"

L’accumulo di parecchie bisarche, infatti, è dovuto all’arrivo in ritardo di una nave (da Saragozza, in Spagna) che trasportava auto, che ha poi intasato il meccanismo di trasporto, facendo sì che molti (troppi) camion si ritrovassero in attesa su una via dalla carreggiata abbastanza stretta come via Albarone.

CASALMAGGIORE – In merito ai problemi verificatisi nella giornata di giovedì in via Albarone a Casalmaggiore, a causa del gran numero di camion bisarca in coda per depositare 2500 auto presso l’ex Wood Press, la società ha voluto specificare, scusandosi per il disagio, che si è trattato di un disguido che non si ripeterà.

L’accumulo di parecchie bisarche, infatti, è dovuto all’arrivo in ritardo di una nave (da Saragozza, in Spagna) che trasportava auto, che ha poi intasato il meccanismo di trasporto, facendo sì che molti (troppi) camion si ritrovassero in attesa su una via dalla carreggiata abbastanza stretta come via Albarone. Un disagio insomma, stando alla società, “una tantum”. E’ stato altresì evidenziato come questa nuova operazione, con la Mercurio di San Polo Torrile che ha affittato il deposito ex Wood Press, ha creato cinque nuovi posti di lavoro proprio per la custodia dell’immobile e per favorire le operazioni si carico e scarico.

G.G. 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti