Commenta

Ial, giovani chef di nuovo
in gara tra piatti di terra,
tradizione ed ingredienti doc

Sotto la valutazione di giornalisti, dirigenti e insegnanti, una ventina di studenti, tutti in tenuta bianca con qualche concessione per quanto riguardava i bottoni spaiati, hanno proposto una serie interminabile di primi piatti creati al momento sotto la direzione del maestro Bacchi.

VIADANA – L’aspetto più interessante di questi aspiranti chef è che una buona parte di loro ha già un luogo dove lavorare. Non un contratto vero e proprio ma la disponibilità dei ristoranti ad accoglierli per un tirocinio utile per affinare l’esperienza e le capacità. Ed anche, elemento non trascurabile, per migliorare la valutazione al termine del corso che stanno frequentando.

Giovedì all’interno della Scuola Professionale di via Garibaldi a Viadana una ventina di giovanissimi allievi si sono esibiti in quello che è l’ormai tradizionale trofeo gastronomico giunto alla 13esima edizione. Sotto la valutazione di giornalisti, dirigenti e insegnanti, una ventina di loro, tutti in tenuta bianca con qualche concessione per quanto riguardava i bottoni spaiati, hanno proposto una serie interminabile di primi piatti creati al momento sotto la direzione del maestro Bacchi.

“Realizzare un primo piatto di terra nel rispetto della tradizione e con l’utilizzo di un prodotto certificato” questo il tema proposto a cui i ragazzi hanno risposto con cognizione di causa mettendo a frutto le nozioni imparate. Si è cosi partiti dai cannelloni con crema di broccoletti e ragù speziato, passando alle pappardelle alle erbe aromatiche e funghi, ai paccheri ripieni con salsiccia e funghi, arrivando al risotto agli asparagi di Cantello, comprendendo i ravioli con ricotta, provola e speck e gli anelli ripieni di carne al vino rosso su pesto di nocciole che alla fine la giuria ha dichiarato piatto vincitore.

Marco Cimino, Rosa DianaMichelle Finatti e Shaima Baba Elhaaj sono stati gli autori della ricetta premiata, anche se a tutti gli altri partecipanti alla gara sono giunti complimenti degli esaminatori tra cui l’assessore alla Cultura di Viadana Ilaria Zucchini, Ercole Montanari presidente di Confcommercio e Consulta d’Area, Primo Barzoni imprenditore, Claudio Beccari e gli insegnanti Lino Giacomolli, Cristina Torchio, Antonella Oldani, Giuseppe Mazzoni con la dirigente Ial  (Innovazione Apprendimento Lavoro) Alessandra Corani.

Ros Pis

© Riproduzione riservata
Commenti