Commenta

Concorso dialettale
dedicato al dottor Brianzi
di Cingia: iscrizioni al via

In riferimento al Concorso, è costituita una Commissione esaminatrice che visionerà le opere pervenute e le giudicherà in modo insindacabile, i componenti della quale saranno resi noti solo al momento della premiazione, presso il Teatro dei Filodrammatici di Cremona, il giorno di sabato 7 ottobre 2017, con inizio alle ore 16.

CINGIA DE’ BOTTI – La Società Filodrammatica cremonese, in stretta collaborazione con le nipoti del Dr. Paolo Brianzi, Rosa Maria e Paola Brianzi, della Biblioteca Municipia del Comune di Cingia de’ Botti, nonché dello stesso Comune di Cingia de’ Botti, indice la terza edizione del concorso di poesia e prosa dialettale “Dr. Paolo Brianzi”, al quale possono partecipare cittadini italiani e stranieri con opere in italiano e in dialetto cremonese, rustico ed urbano.

I partecipanti sono invitati a produrre elaborati in prosa e/o poesia, prendendo liberamente ispirazione dai proverbi proposti ogni anno. Dette massime popolari sono tratte dall’opera del Dr. Paolo Brianzi, Proverbi cremonesi di campagna e di città, edita dal Comitato promotore di studi e ricerche di dialettologia, storia e folklore cremonese, nel 1981, sulla quale sono stati riportati 1432 proverbi.

In riferimento al Concorso, è costituita una Commissione esaminatrice che visionerà le opere pervenute e le giudicherà in modo insindacabile, i componenti della quale saranno resi noti solo al momento della premiazione, presso il Teatro dei Filodrammatici di Cremona, il giorno di sabato 7 ottobre 2017, con inizio alle ore 16.

Ogni elaborato dovrà pervenire in una copia dattiloscritta, o scritta a mano in maniera leggibile, pena l’esclusione, entro e non oltre le ore 12 di mercoledì 31 maggio 2017, alla sede della Società Filodrammatica Cremonese, piazza Filodrammatici 2, 26100 Cremona. Il materiale non sarà restituito. La partecipazione è gratuita. Le tematiche da cui trarre ispirazione sono: a) l’amore; b) la natura; c) i vizi e le virtù. I proverbi indicati, per ogni tematica, vengono qui riportati con l’accompagnamento del commento formulato dallo stesso dr. Paolo Brianzi.

In riferimento all’Amore: “El bèen el véen da’l bèen (il bene deriva dal bene)”. In riferimento alla Natura: “Se ciàpa püsèe mùusche cun na gùsa de méel, che cun en barìil de azéet (Si prendono più mosche con una goccia di miele, che con un barile di aceto)”. In riferimento ai Vizi e virtù umani: “El Turàs i l’àa mìia fàt in d’en dé (Il Torrazzo non lo hanno costruito in un giorno)”.

Il Concorso è rivolto a tutti ed in particolare agli allievi e studenti delle scuole elementari, medie, superiori del territorio cremonese. Così come si rivolge, per due premi del tutto particolari e distinti, agli abitanti del Comune di Cingia de’ Botti e agli ospiti della Fondazione “E.Germani”. Gli elaborati sopra elencati andranno recapitati con le stesse modalità descritte sopra. Verranno premiati i primi classificati di ogni fascia, oltre ai premi speciali, nonché verranno assegnati riconoscimenti anche per i secondi e terzi classificati, in un momento spettacolare previsto al Teatro dei Filodrammatici per sabato 7 ottobre 2017.

redazione@oglioponews.it 

© Riproduzione riservata
Commenti