Commenta

Servizi Scolastici, le
iscrizioni per l'anno prossimo
si aprono in anticipo

La novità è stata presentata dall'assessore ai Servizi Scolastici Sara Valentini, che spinge sul digitale e sull'informatizzazione serrata di tutte le pratiche. Per i primi due servizi infatti la possibilità di iscrizione sarà solamente on line.

CASALMAGGIORE – Pre scuola, mensa e trasporto scolastico: croce e delizia per chi deve iscrivere a scuola i figli. Perché – è utile ricordarlo – non sono servizi a cui si accede automaticamente né con l’iscrizione a scuola, né perché utilizzati nell’anno precedente. Per facilitare il compito dei genitori (e, conseguentemente per facilitare pure il compito degli uffici preposti, alleggerendo la macchina della burocrazia) quest’anno l’amministrazione ha deciso di partire in anticipo rispetto agli anni precedenti. Da domani, 20 aprile, sarà infatti possibile per i genitori avere accesso alle pratiche e non pensarci più. La novità è stata presentata ieri mattina dall’assessore ai Servizi Scolastici Sara Valentini, che spinge sul digitale e sull’informatizzazione serrata di tutte le pratiche. Per i primi due servizi infatti la possibilità di iscrizione sarà solamente on line mentre per il trasporto scolastico, più complesso da gestire, non rimane che la modulistica da compilare. “Un cambio di rotta – ha spiegato Valentini – che dovrebbe facilitare la gestione delle domande e ridurre i tempi. L’accessibilità ai servizi sarà completa, dall’iscrizione ai pagamenti”. A supporto naturalmente rimane il servizio offerto dallo sportello scuola interno al CSC al piano terreno della struttura comunale, aperto il martedì e il sabato dalle 8.30 alle 12.45 e il giovedì dalle 14.15 alle 18.45. Lì nei giorni stabiliti sarà possibile rivolgersi per qualunque questione e ritirare i moduli. Per quel che concerne il pre scuola: “L’iscrizione potrà essere fatta direttamente on line e sarà perfezionata con il pagamento attraverso il ‘pan’ dopo cinque giorni”. Il pre scuola costerà 110 euro. Stesso discorso per la mensa, le cui domande devono essere fatte sempre tramite web. Essendo in questo caso le tariffe differenziate, non è possibile dare una cifra sul costo che dipende da variabili. Unico problema nella gestione virtuale quello del trasporto scolastico: “E’ un servizio più complicato da gestire ma i moduli potranno essere presto scaricati on line e poi compilati direttamente a casa. Prima o poi arriveremo anche allo stesso tipo di gestione degli altri due servizi”. L’assessore ha poi ricordato che l’accesso ai servizi non è automatico, e deve essere riformulato di anno in anno, possibilmente con la stessa password dell’anno precedente. “Siamo partiti in anticipo quest’anno – ha concluso Valentini – proprio per agevolare le famiglie ed agevolare anche il lavoro degli uffici. C’è la massima disponibilità del personale a dare un aiuto”. L’aiuto deve essere però reciproco. Formulare le domande nei tempi previsti è pure un modo di facilitare il compito complesso della burocrazia.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti