I commenti sono chiusi

Rebecca, nuova investitura
a La vita in diretta. Abbagnato:
"In lei una luce diversa"

"Eleonora è una direttrice molto moderna - ha spiegato Rebecca, imbeccata da Benedetta Rinaldi - . E’ giusto tenere sempre come base il rispetto e la sacralità del teatro, ma la visione del futuro e la fiducia nei giovani possono assolutamente passare anche da atti di coraggio".

CASALMAGGIORE – Casalaschi ancora protagonisti su Mamma Rai: se infatti lunedì è stato dato giustamente spazio, in diretta da Milano, dal punto di partenza di Route 22, all’avventura di Andrea Devicenzi, intervistato assieme al compagno di viaggio Massimo Spagnoli, ecco che lo scorso 4 luglio è toccato alla prima ballerina dell’Opera di Roma, Rebecca Bianchi, essere presente negli studi de “La vita in diretta”, nella trasmissione condotta per l’estate da Benedetta Rinaldi e Paolo Poggio e in onda ogni pomeriggio su Rai 1.

A dire il vero l’ultima parte del programma era dedicata ad Eleonora Abbagnato, l’etoile italiana che ha scelto proprio Rebecca, assieme a Claudio Cocino, nominato primo ballerino, come ballerina di punta a Roma. “Ho scelto Rebecca perché ricorda molto Giselle con la sua delicatezza: l’ho scelta subito per il ruolo principale del primo balletto che abbiamo presentato – ha detto Abbagnato – . Ho creduto subito in lei, perché nel nostro mondo quelli che hanno una luce diversa si notano subito”. Rebecca, ispirata da questa investitura in piena regola, è entrata in studio negli ultimi cinque minuti dell’intervista ad Abbagnato, perché la stessa ha voluto che sia lei che Cocino le fossero accanto. “E’ giusto mostrare i nostri giovani talenti, il futuro della nostra danza” ha detto.

“Eleonora è una direttrice molto moderna – ha spiegato Rebecca, imbeccata da Benedetta Rinaldi – ed è l’esempio che la modernità e i cambiamenti possono anche aiutare in modo positivo. E’ giusto tenere sempre come base il rispetto e la sacralità del teatro, ma la visione del futuro e la fiducia nei giovani possono assolutamente passare anche da atti di coraggio. La sua scelta è stata molto generosa e noi siamo i mezzi per trasmettere tale generosità sul palco”.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti