Commenta

Schweizer-Celentano, grande
show (ha spopolato pure in Usa)
sabato sera all'Eridanea

Memorabile il concerto al Crocus City Hall di Mosca, un sold out da 7000 persone, incluso nel grandioso tour che ha raggiunto l’estremo oriente della nazione russa. Nel 2015 lo spettacolo ha debuttato con successo anche nei teatri degli Stati Uniti d’America e molte altre sono le nazioni già raggiunte.

CASALMAGGIORE – Grande spettacolo sabato sera (ingresso al costo simbolico di 5 euro, con apertura anche ai non soci) in programma alle ore 21.30 pressi i giardini della Canottieri Eridanea di Casalmaggiore. In scena lo show “Il re degli ignoranti”, che prende spunto da una celebre hit di Adriano Celentano. Da mezzo secolo proprio Celentano è l’artista più amato e discusso dello spettacolo italiano. Qualsiasi cosa abbia fatto, ha sempre stupito, innovato, lasciato il segno. I suoi mille successi scandiscono la storia di tre generazioni.

La naturale somiglianza fisica e vocale di Maurizio Schweizer è la scintilla che accende lo spettacolo “Il Re degli Ignoranti”, divertimento ed emozioni si rincorrono tra le belle canzoni del Molleggiato, amatissime da un pubblico di tutte le età. Cantante professionista già da molti anni, Maurizio si trova perfettamente a suo agio nella vocalità di Adriano, senza forzature e con lo stesso accento naturale. La voce certamente stupisce, si legge nella recensione dello spettacolo, ma i movimenti lasciano senza parole: il passo, la gestualità, i molleggi, il modo inconfondibile di ballare… e sempre con facilità e scioltezza. Per completare la magia, Maurizio indossa costumi perfettamente identici a quelli utilizzati dal Celebre in diversi periodi della sua lunga carriera. Cinque diversi look sono stati realizzati nei minimi dettagli, includendo accessori vintage.

La stessa cura maniacale è stata dedicata alla parte musicale: l’ampio organico ha permesso di ricreare arrangiamenti fedeli all’originale, eseguiti da ben dieci musicisti professionisti. Numerosi e divertenti sono i momenti comici, estratti da film e concerti del Molleggiato. Le tre splendide coriste sono inoltre impegnate in curatissime coreografie, in perfetta interazione con il protagonista. Il notevole impatto scenografico completa questa produzione di alto livello, a partire dal gigantesco fondale ledwall, in grado di creare ambientazioni estremamente suggestive. Con all’attivo centinaia di repliche, lo spettacolo non manca di far registrare affluenze record in ogni piazza e teatro. Diversamente da molte tribute band, lo show conquista anche chi non è un fan di Adriano Celentano.

La sceneggiatura è serrata, scorrevole e divertente; anche lo scettico, anche chi pensava di rimanere pochi minuti, viene coinvolto dalla simpatia di Maurizio fino all’ultimo bis. Anche fuori dai confini nazionali “Il Re degli Ignoranti – Celentano Tribute Show” ha ottenuto risultati eclatanti. Ormai conosciutissimo in Russia, Maurizio è spesso ospite di trasmissioni televisive, al fianco di grandi artisti. Memorabile il concerto al Crocus City Hall di Mosca, un sold out da 7000 persone, incluso nel grandioso tour che ha raggiunto l’estremo oriente della nazione russa. Nel 2015 lo spettacolo ha debuttato con successo anche nei teatri degli Stati Uniti d’America e molte altre sono le nazioni già raggiunte: Francia, Ucraina, Spagna, Svizzera, Lettonia, Kazakhstan, Germania, Cipro, Azerbajan, Moldova, Turchia… Insomma, una tribute band di livello internazionale, dedicata allo show man italiano più conosciuto al mondo.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti