Commenta

Viadana, Cavatorta non ci sta:
"Io chiuso a palazzo? Ho
ricevuto quasi 400 cittadini"

"Non ho liste d’attesa - prosegue Cavatorta - e rispondo alle richieste di appuntamento nel giro di una settimana al massimo due in certi rari casi tre, non mi nego a nessuno e sono sempre disponibile, fermo restando che potrei decidere quando lo riterrei più opportuno di declinare la richiesta".

VIADANA – “In merito all’accusa di non ricevere la gente e di chiudermi nel palazzo sono costretto a ribattere”. Non ci sta il sindaco di Viadana Giovanni Cavatorta, dopo le accuse di Nicola Federici, consigliere di minoranza in quota Partito Democratico. “In quasi due anni e mezzo di mandato, ad oggi, ho ricevuto ufficialmente in comune 389 privati cittadini o associazioni in appuntamenti tutti documentabili, organizzati dalla segreteria che ringrazio per la precisione e puntualità. Poi ci sono gli incontri istituzionali e la gente che incontro per strada a Viadana o frazioni, quotidianamente, e di quelli ho perso il conto, visto che frequento il capoluogo e gli altri centri costantemente, i cittadini lo sanno”.

“Non ho liste d’attesa – prosegue Cavatorta – e rispondo alle richieste di appuntamento nel giro di una settimana al massimo due in certi rari casi tre, non mi nego a nessuno e sono sempre disponibile, fermo restando che potrei decidere quando lo riterrei più opportuno di declinare la richiesta. Ad oggi credo che non sia praticamente quasi mai successo. Quindi da questo punto di vista sono assolutamente sereno e rispedisco al mittente questa accusa senza fondamento. Mi chiedo dove si voglia arrivare con questi continui reiterati attacchi alla mia persona”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti